ultime notizie:
|

Il Grande Sud è per un governo Monti

Gianfranco Miccichè

«Io, che sono Micciché, che a palazzo Grazioli ci dormo quando voglio, anzi: ci dormo pure stasera! (ieri, ndr.)», urlava ieri mattina, nel bel mezzo del Transatlantico, lui, il leader di Grande Sud, Gianfranco Micciché, cravatta arancione e piglio sportivo parlando con tre allibite,

Governo Monti con Saccomanni all’Economia

Mario Monti

Mario Monti, nominato ieri senatore a vita, sembra destinato ad occupare la prima e più importante casella del nuovo governo che potrebbe prendere quota domenica sera. Le altre caselle del nuovo esecutivo sono ancora tutte da assegnare e il primo rebus da risolvere sarà

Berlusconi perde la maggioranza, mi hanno tradito

Silvio Berlusconi

Il Rendiconto generale dello Stato passa con 308 voti e 321 astensioni alla Camera dei deputati. La maggioranza assoluta a Palazzo Montecitorio è di 316 deputati – sono 11 i deputati che voltano le spalle a Berlusconi: Roberto Antonione, Fabio Fava, Gennaro Malgieri, Giustina

Pdl in bilico, venti deputati tentati dall’addio

Luca D'Alessandro

L’ha chiamato Daniela Santanchè, lo chiamano tutti, sia quelli che resteranno immobili nella loro fedeltà berlusconiana sia quelli che annusano l’aria per sapere come muoversi: «Denis, come siamo messi?», è la domanda standard. La risposta di Verdini, l’addetto al pallottoliere del Pdl a Montecitorio,

I frondisti Pdl raccolgono le firme, spunta Paniz

Maurizio Paniz

Sono una decina. Sanno di avere, o credono di avere, il Paese in mano. Basta che cinque di loro non votino più la fiducia, e di fiducie non ne possono più, e il governo cade. La fronda ieri s’è riunita segretamente all’Hotel Hassler di

Antonione non voterà più la fiducia a Berlusconi

Roberto Antonione

Roberto Antonione, ex coordinatore di Forza Italia, non voterà più la fiducia al governo e chiede a Silvio Berlusconi di «non chiudersi dentro il bunker» e fare un passo indietro. Senza il voto di Antonione, la maggioranza scende a 315 voti. Anzi, dovrebbe toccare

I dissidenti del Pdl, adesso aprire al centro

Giustina Destro

Il governo apra un dialogo con tutti i gruppi parlamentari sulle misure per fronteggiare la crisi del debito. Lo chiedono Giustina Destro (passata ieri dal gruppo Pdl al Misto), Fabio Gava, Antonio Milo, Luciano Sardelli ed Enzo Scotti in una nota comune: «In queste

Fli annuncia il lancio della campagna elettorale

Italo Bocchino

«Berlusconi aveva cento parlamentari di maggioranza e ora si è ridotto e fare la contabilità quotidiana dei sì. Molti stanno venendo via…», dice Pier Ferdinando Casini. E Gianfranco Fini azzarda, ma neppure troppo: «Qualcuno nella Lega comincia a sentire un certo malessere di fronte

Maggioranza con l’incubo dei numeri

Denis Verdini

S’è mai vista, in un martedì normale – senza decreti da votare o voti di fiducia da accordare al governo – la Camera dei deputati così affollata com’era ieri? Mai. Ma la paura ribalta le (cattive) abitudini, e Silvio Berlusconi – presente a Montecitorio

Voto di fiducia, i cinque assenti del centrodestra

Fabio Gava

Sono stati cinque i deputati del Pdl assenti durante il voto di fiducia. Alcuni giustificati, altri no. Si tratta di Pietro Franzoso (ancora in ospedale dopo un grave incidente), Fabio Gava, Giustina Destro, Alfonso Papa (recluso a Poggioreale) e Luciano Sardelli. Non hanno partecipato


ultime notizie Luciano Sardelli, ultima ora Luciano Sardelli, ultimissime notizie Luciano Sardelli, ultime news Luciano Sardelli

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis