ultime notizie:

Sneijder dà via libera per l’addio all’Inter

Wesley Sneijder

Wesley Sneijder

Qualcosa da salvare c’è. Nella sconfitta dell’Inter a Pechino i tifosi possono ricordare, e con il sorriso, quello che era successo nel 2009 a José Mourinho, sempre in Cina. Passo falso con la Lazio (2-1, Supercoppa Italiana), per poi concludere la stagione con il triplete, impresa mai riuscita a nessuna squadra italiana. Certo, due anni fa alla Pinetina sbarcò Sneijder dal Real Madrid, con lo Special One pronto a puntare subito sull’olandese nel derby di fine agosto. Un successo per 4-0 che fu un antipasto dei festeggiamenti di maggio dei tifosi nerazzurri. Ripetere quel risultato è quasi impossibile, ma Gasperini cercherà sicuramente di imitare l’illustre collega portoghese. Con una differenza: in questa Inter sembra non esserci posto per un giocatore come Sneijder. La smentita timida di Marco Branca, e le parole di Mancini, che ieri ha ricordato come il suo club non lo abbia mai chiesto, non sono servite per allontanare le voci che vorrebbero il fantasista in direzione verso Manchester, sponda City, con lo United pronto a rientrare nella trattativa. «Ho letto di tutto ciò, ma posso onestamente dire che non so nulla – ha spiegato il numero 10 –. Tutto quello che so è che il denaro è necessario per l’Inter e a quanto pare il mio prezzo è quello migliore per la vendita. Sull’interesse del Manchester United posso essere breve: non ho parlato con nessuno del club, quindi non può avere senso dire una parola per il mio futuro. La settimana prossima giocherò con l’Olanda contro l’Inghilterra e poi avrò cinque giorni di vacanza. Suppongo che per allora tutto sarà chiaro».

La sensazione è che Sneijder non voglia lasciare l’Inter (e qui la palla passerebbe a Massimo Moratti), ma i nerazzurri hanno bisogno di far cassa – incombe il fair play finanziario – per arrivare a Casemiro («Il suo procuratore lo sta offrendo a tutti, ma il ragazzo andrà soltanto a chi pagherà la clausola rescissoria», ha tuonato Adalberto Baptista, dirigente del San Paolo), Lucas e Tevez. Poi, c’è sempre la pista che porta a Kucka del Genoa, senza dimenticare Palacio (nel caso, scambio con Pandev).

Sicuramente su alcune cose Gasperini può sorridere davvero: pensare che l’Inter di Pechino non era quella titolare (mancavano Lucio, Maicon, Cambiasso e Milito) e la scoperta di Obi, che ha giocato una buona partita. Sul giovane nigeriano, un prodotto della Cantera nerazzurra, si potrà fare affidamento fin da subito, aspettando che prenda vita il progetto di Gasperini. Tocca all’Inter dargli completa fiducia.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis