ultime notizie:

Vince l’iPad di Apple, Samsung ritira il Galaxy Tab

Samsung Galaxy Tab

Samsung Galaxy Tab

Si riaccende la guerra delle tavolette. E, ancora una volta, su fronti contrapposti si ritrovano la Apple e la Samsung, il gigante di Cupertino e il colosso coreano dell’informatica di consumo. Troppo ricco e troppo in crescita (a dispetto della crisi) il mercato dei tablet perché ogni carta non venga giocata pur di riservarsene la fetta più grossa. Intendiamoci, per centinaia di milioni di consumatori non ci sono dubbi che il papà di questi rettangolini di tecnologia portatile risponda al nome di Steve Jobs. Ed invece i dubbi ci sono, gli esperti ricordano infatti che di tablet si cominciò a parlare anni prima del trionfale debutto dell’iPad ormai prossimo alla versione numero 3. A parlarne, replicano a Cupertino, quartier generale della casa della mela morsicata, la verità è che di un prodotto funzionante (alla grande) non c’era traccia sin quando i ricercatori Apple misero a punto i primi prototipi. Il fatto che ieri la società californiana abbia chiesto e ottenuto dalla magistratura tedesca che i rivali orientali ritirassero frettolosamente dagli stand dell’Ifa di Berlino (Internationale Funkausstellung Berlin – Fiera internazionale che sta all’elettronica come il salone di Francoforte sta all’auto) le nuove versioni dei Galaxy Tab (i competitor più accreditati dell’iPad) sembrano dar ragione agli americani. Ma si tratta solo di una battaglia di quella che sarà una guerra ancora molto lunga.

«Samsung rispetta la decisione del tribunale», ha dichiarato – secondo quanto riporta Bloomberg – un portavoce, sottolineando però che il gruppo punterà comunque a far valere i propri diritti, anche in sede legale. Al centro della querelle giudiziaria ci sono sia l’hardware che il software. Ma è su quest’ultimo che si appuntano le maggiori contestazioni. Il Galaxy della Samsung utilizza Android, un sistema operativo dedicato ai dispositivi portatili (telefonini e tablet) messo a punto da una società controllata da Google.

Apple si accinge da parte sua a rilasciare la nuova release del suo iOS 5, il raffinato software che ha fatto la fortuna degli iPhone prima e dell’iPad poi. Come andrà a finire? Una cosa è certa, come è accaduto in passato (ricordate quando a odiarsi erano Microsoft e, ancora una volta, Apple?), a decidere non saranno i giudici, ma il mercato. Lo store online di Cupertino vanta la disponibilità di quasi mezzo milione di applicazioni, quello di Android è molto più indietro. Ma a Google sostengono che è solo questione di tempo, non a caso si sono già portati a casa per più di 12 miliardi di dollari il controllo della Motorola. Insomma, c’è spazio per tutti, concludono gli analisti. Gli affari sono affari, le guerre di «bandiera» non servono più: del resto, la stessa Apple non compra già proprio da Samsung chip e display? La disfida di Berlino per ora è finita uno a zero per il team di Cupertino, ma non basterà certo a lasciare all’impero di Jobs il (sostanziale) monopolio sui tablet. di Gino Cavallo

Lascia un commento alla notizia

kesha naked celeb anus kat dening nude laura donnelly nude chelsey handler sex tape kendall jenner pussy anna kendrick nude kaya scodelario topless amanda cerny photoshoot nude katy perry in panties kat denning nude jwoww leaked leaked nude photos of celebs 2015 annie clark nude jlo naked hayden hellfire nude miley blowjob spread eagle nudes belen rodriguez nude rebecca hall boobs

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis