ultime notizie:

iPhone 4S, prima dell’uscita è record prevendite

iPhone 4S

iPhone 4S

La Apple non si pronuncia, ma i consumatori sembrano non aver dubbi che l’iPhone 4S, che sta battendo tutti i record di pre-vendita prima ancora di essere arrivato nei negozi, porti quella singola lettera S in onore di Steve. E non si può escludere che la società di Cupertino volesse proprio creare questa convinzione. Dopotutto che Steve Jobs fosse arrivato al capolinea della sua troppo breve vita era chiaro già dall’inizio dell’anno. Il creatore della Apple aveva usato le ultime settimane per salutare amici e parenti, e soprattutto per aiutare lo scrittore Walter Isaacson a completare la sua biografia: i due avevano trascorso insieme mesi, perché Steve aveva deciso che questo libro avrebbe raccontato la sua vera storia. Da gennaio, quando il cancro al pancreas era diventato terminale, Steve aveva accettato di tenersi accanto lo scrittore per gli ultimi ritocchi alla biografia. Non può essere un caso che con l’avvicinarsi della sua morte, tutto alla Apple sia stato accelerato: la presentazione del 4S è stata eseguita il giorno prima che Steve si spegnesse, e l’entrata in commercio del cellulare è stata fissata per solo tre giorni più tardi.

L’inaugurazione dell’attesissimo iCloud, il servizio di archiviazione cloud di musica, foto, documenti è stata anticipata al 12 ottobre. La pubblicazione della biografia è stata spostata da fine novembre al 24 ottobre. Grande genio creativo, Steve era dopotutto anche un grande uomo d’affari. E deve aver capito che anche la sua uscita dalla vita poteva dare grande slancio alla sua amatissima società. E difatti, le prevendite del 4S sono state talmente grandi che i cellulari già pronti per la consegna sono esauriti. Chi lo vuole dovrà aspettare almeno un paio di settimane, a meno di mettersi in fila ai negozi Apple per aggiudicarselo lì. La vendita nei negozi comincia venerdì prossimo, il 14, e già ieri sera a New York si stava creando la fila dei fedelissimi pronti a stare accampati per giorni pur di avere il nuovo cellulare.

L’effetto trascinante della scomparsa di Jobs è tale che perfino l’azienda del Minnesota che produce i maglioni a collo alto che lui tanto amava ha visto i suoi ordini raddoppiare. Jobs usava comprare 25 maglioni ogni anno, tutti neri, e li indossava ogni giorno sopra un paio di jeans. La St. Croix, che li produce e li vende a 175 dollari l’uno, ha ora promesso di dare venti dollari per ogni capo venduto alla ricerca contro il cancro. E intanto – è anche questo stato preordinato da Jobs prima di morire? – cominciano ad arrivare piccole anticipazioni della sua biografia, particolari umani che prima erano ignoti. Gelosissimo della sua privacy, Jobs era sempre riuscito a tenere segreti mille particolari della sua vita, o per lo meno a evitare che finissero sulle pagine dei settimanali scandalistici.

Ma adesso vengono a galla. Dalle sue avventure hollywoodiane con Joan Baez e Diane Keaton, alla vicenda della figlia Lisa, avuta a 23 anni e disconosciuta per anni, ma poi presa in casa e tirata su, al colpo di fulmine per Laurene Powell nel 1991, e il matrimonio lampo, seguito da tre figli e un rapporto di profondo amore e reciproca fedeltà. Proprio pensando a questi figli, Jobs ha voluto che a scrivere la sua biografia fosse Isaacson, un autore serio e rispettato, noto per le sue biografie di due grandissimi inventori: Benjamin Franklin e Albert Einstein. Il volume, dal semplice titolo «Steve Jobs» è già al primo posto nelle prevendite di Amazon. Non solo: la Sony Picture è in trattative per i diritti cinematografici. C’è già il nome del produttore, quello stesso Mark Gordon che ha prodotto il pluripremiato «Salvate il soldato Ryan». © Anna Guaita

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis