ultime notizie:

Twitter contro Calearo, opportunista senza ideali

Massimo Calearo

Massimo Calearo

Le dichiarazioni di Massimo Calearo, fiero di non andare più alla Camera a fare il proprio dovere di deputato («premere un pulsante è usurante») e ancor più fiero di destinare i 12 mila euro dell’indennità parlamentare per il mutuo della nuova casa e di aver immatricolato la Porsche in Slovacchia per non pagarci le tasse, hanno scatenato una vera e propria rivolta su web e social network. Il tema caldo sul social media ieri è stato proprio l’hashtag #Calearo. Il pd Zingaretti lo definisce su Twitter «opportunista senza ideali». Il centrista Rao: «Facciamo un sit-in davanti alla Porsche di Calearo finché non la immatricola in Italia?». Nella polemica finisce anche Veltroni, accusato di averlo portato in Parlamento. Replica dell’ex segretario: «Vedo solo ora che mi si chiede di scusarmi per quella candidatura. Calearo ha dimostrato di essere una persona orrenda».

E argomenta: «Vedo solo ora che mi si chiede di scusarmi per la candidatura di Calearo. Calearo ha mostrato di essere una persona orrenda», scrive nel primo tweet Veltroni, che candidò Calearo capolista in Veneto quando era leader del Pd alle politiche del 2008. E incalza: «Quando il Pd, all’unanimità, lo candidò sembrava diverso. La politica fa perdere la testa a molta gente. Come dimostrano molti altri casi anche peggiori dellle orrende frasi di Calearo», fa notare Veltroni. «C’è gente, non scelta da me, che non ha mai messo piede in Parlamento o che ha dato vita a comportamenti sui quali ha indagato la magistratura», ricorda, evidenziando che «in altre legislature e in molti comuni succedono cose analoghe…». Ancora, l’ex segreatario Pd, aggiunge: «da tutti accetto critiche. Ma non da chi in questi anni ha fatto cadere due volte i governi di centro sinistra con il proprio estremismo… C’è molta gente che dovrebbe scusarsi per gli errori tragici che ha compiuto. Io mi sono dimesso, che è molto di più». Scelgono invece canali tradizionali Maurizio Gasparri, capogruppo Pdl e Guglielmo Vaccaro del Pd. Gasparri denuncia la «vergogna» delle parole di Calearo: «Le ignobili parole di Calearo creano disgusto e dimostrano che se la politica ha i suoi difetti, la cosiddetta società civile può toccare le punte infime, raggiunte da questo imprenditore chiamato in politica e candidato alla Camera dal Pd e purtroppo avvicinato anche dal fronte opposto».

Vaccaro invece annuncia un disegno di legge che preveda la decadenza «per i deputati indegni». E rincara la dose: «E siccome so che non può bastare solo una proposta annuncio che lunedì registrerò e attiverò a mie spese e sotto la mia personale responsabilità anche il dominio www.boicottacalearo.it, con l’elenco dei clienti delle sue aziende e l’invito a non comprare i prodotti delle marche che installano componenti prodotti dalle sue industrie. Questa è una battaglia di civiltà che va portata avanti per tutti gli italiani che lavorano onestamente e che rischiano di essere licenziati se, senza un giustificato motivo, si assentano dal posto di lavoro. A Calearo rivolgo un invito finale: dimettiti prima che la gente di buona volontà ti faccia fallire». Il leader dei Verdi Bonelli commenta la notizia diffusa sulle presunte dimissioni di Calearo: “l’annuncio delle dimissioni di Calearo da deputato sono sicuramente uno scherzo da pesce d’aprile. Vedremo se verranno presentate e se verranno accolte dalla Camera. Se un lavoratore è assenteista viene licenziato, i parlamentari da assenteisti continuano a prendere i loro 12 mila euro al mese. La riforma da approvare con un solo articolo è la seguente: ‘il parlamentare assenteista decade dalla carica elettiva e le indennità economiche non vengono erogate’“.

Lascia un commento alla notizia


MASSIMO CALEARO

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis