ultime notizie:

Rodolfo Sabelli è il nuovo presidente dell’Anm

Rodolfo Sabelli

Rodolfo Sabelli

Ad un certo punto della giornata, nello stallo della trattativa tra le correnti della magistratura italiana per rinnovare i vertici dell’Anm, sono risuonate parole e terminologie politiche finite in archivio nella stagione del bipolarismo. Da «appoggio esterno» a «minoranza attiva», fino a spaccatura e «ricerca dell’unità» e «giunta di transizione». Poi, alla fine, la giunta dell’Anm è stata eletta, così come i nuovi vertici: presidente è Rodolfo Sabelli, pm a Roma, ed autore dell’inchiesta sulla cosiddetta «P3», segretario il pm Maurizio Carbone, pm a Taranto, titolare, fra l’altro, dell’inchiesta sul suicidio di Pietro Vanacore il portiere dello stabile di via Poma a Roma dove fu uccisa Simonetta Cesaroni. Sabelli, presidente, che sostituisce Luca Palamara, guiderà una giunta formata da due correnti, Unicost ed Area che raggruppa anche Magistratura Democratica. Resta all’opposizione Magistratura Indipendente, la corrente che ha vinto le ultime elezioni tra i magistrati italiani. Ma il mandato della nuova giunta è a termine per lavorare a un futuro esecutivo unitario. Gli altri nomi dlela giunta: la vicepresidenza è andata ad Anna Canepa, sostituto della Direzione Nazionale antimafia, mentre vicesegretario generale è Ilaria Sasso del Verme sostituto procuratore a Napoli. Fanno parte della giunta Angelo Busacca sostituto della Dda di Catania, Cristina Marzagalli giudice del Tribunale di Varese, Valerio Savio, gip a Roma, Alessandra Galli, consigliere della Corte d’Appello di Milano figlia di Guido, magistrato ucciso da Prima linea e Stefania Starace, giudice a Napoli. La nuova giunta è stata eletta dal comitato direttivo centrale con 24 voti. Gli 11 componenti di Magistratura indipendente non hanno votato per protestare contro «una giunta frutto di accordi di potere». Ha invece votato scheda bianca il rappresentante della lista indipendente «Proposta B», Andrea Reale. Per la nuova giunta dell’Anm è «centrale» la questione morale in magistratura. «No a compromissioni, ambiguità, gruppi lobbistici di ogni tipo» ha detto il presidente Rodolfo Sabelli in un breve intervento dopo la sua elezione. Gli sarà molto facile, da presidente dell’Anm oltre che titolare dell’inchiesta P3, rimuovere tutti gli ostacoli che proprio la cosiddetta organizzazione deviata da lui indagata avrebbe frapposto alla nomine di alcuni posti direttivi in tribunali e procure italiane che sono state poi censurate e annullate dal Consiglio di Stato. «L’Anm esce delegittimata e non più rappresentativa dalla riunione del Cdc» ha sottolineato Cosimo Maria Ferri Segretario generale di Magistratura Indipendente. «Un accordo di potere dall’Anm e fino al Csm» incalza Ferri, mentre si apre una settimana decisiva per la nomina del procuratore di Napoli al centro di un disaccordo tra le correnti dei magistrati italiani. © a.m.

Lascia un commento alla notizia


simonetta cesaroni ultime notizie, rodolfo maria sabelli, stefania starace, ilaria sasso del verme, a ferri@rai it mail

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis