ultime notizie:

Riforma costituzionale, sì al taglio dei parlamentari

Gaetano Quagliariello

Gaetano Quagliariello

Meno parlamentari (508 deputati e 254 senatori) per essere eletti alla Camera dei deputati basterà aver compiuto 21 anni (attualmente il limite è di 25 anni). Per il Senato della Repubblica bisognerà avere compiuto 35 anni (adesso il limite è 40 anni). Più poteri al premier, compiti diversi tra Camera e Senato, sfiducia costruttiva (ovvero un governo potrà cadere solo se è pronto un nuovo esecutivo) che è una delle condizioni per tornare a una legge elettorale proporzionale. Sono queste le linee guida della riforma della Costituzione messe a punto dai saggi di Pdl, Pd e Terzo Polo: Luciano Violante, Pd, Gaetano Quagliariello, Pdl, Ferdinando Adornato, Udc, Italo Bocchino, Fli e Pino Pisicchio, Api. Ora la parola passa ai leader dei partiti. I tempi sono stretti perché ogni riforma costituzionale ha bisogno di quattro letture alle Camere. Intanto il ministro della Funzione pubblica, Filippo Patroni Griffi, critica i dirigenti pubblici: «Hanno poca cultura della trasparenza». Tuttavia, in attesa che i leader facciano proprie le conclusioni del tavolo tecnico, è evidente che il difficile arriva adesso, ora cioè che bisogna affrontare la madre di tutte le riforme: quella elettorale, senza la quale ogni intervento di ingegneria costituzionale rischia di rimanere una scatola vuota. E’ stato giusto partire per così dire dall’alto; adesso però occorre disegnare un meccanismo di voto conseguente, che consenta agli elettori di scegliere avendo chiaro la posta in palio: la governabilità del Paese. I pericoli di naufragio ci sono e anche consistenti. Ma perdere anche questa occasione sarebbe esiziale.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis