ultime notizie:

Renzi non voterebbe l’ineleggibilità di Berlusconi

Matteo Renzi

Matteo Renzi

L’eventualità di guidare il Pd lo stuzzica, ma non ha ancora deciso se candidarsi a segretario. Matteo Renzi avverte i suoi: «Stavolta non mi faccio fregare, prima facciamo le regole, poi decido se partecipare». Il rottamatore non è tenero col suo partito. Esorta Epifani a fissare la data del congresso e a non farsi dettare l’agenda di governo dal Pdl. Poi ribadisce la sua idea di partito capace di risvegliare la speranza, attirare i voti dei delusi del centrodestra e di coniugare solidarietà e competitività. Non dimentica le stoccate ai sindacati, definendo da «terrorismo psicologico» lo studio Cgil secondo il quale si tornerà a livelli occupazionali pre-crisi solo nel 2076. Ribadisce che non voterebbe l’ineleggibilità di Berlusconi, mostra dubbi sulle riforme – «Vedo rischio commissionite» – e sul suo rapporto con il premier chiude: «Se Letta cambia l’Italia io sto con lui». Proprio in tema di riforme il presidente Napolitano è tornato ad esortare le forze politiche soprattutto in merito alla legge elettorale. «Se ognuno sventola la sua bandiera – dice Napolitano – io non sono intenzionato a rivivere, da Capo dello Stato, l’incubo di quei mesi durante i quali non si è stati capaci di partorire nessuna riforma elettorale». Dopo di che, chiarisce il presidente, «ognuno riprenderà la sua strada». © A. Sev.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis