ultime notizie:

Regione Puglia, Palazzo Chigi impugna il bilancio

Regione Puglia

Regione Puglia

Semaforo rosso dal governo alla Regione Puglia. Il Consiglio dei ministri ha deliberato l’impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale della legge regionale che prevede l’«Assestamento e prima variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2012» della regione guidata da Nichi Vendola. Con un comunicato palazzo Chigi ha spiegato che la decisione è stata presa in quanto la legge «contiene disposizioni in contrasto con il piano di rientro dal disavanzo sanitario e con i principi in materia di ordinamento della finanza pubblica e, pertanto, viola l’articolo 117, comma 3, della Costituzione». Di fronte alla decisione, la regione ha gettato acqua sul fuoco minimizzando gli effetti del conflitto istituzionale. «L’impugnativa proposta dal governo nei confronti di alcuni articoli della legge di assestamento di bilancio non desta particolari preoccupazioni per la gestione del personale della sanità pugliese», ha affermato l’assessore regionale Ettore Attolini. E’ lui stesso a ricordare in una nota che «il consiglio regionale è infatti già intervenuto sul tema due volte dall’inizio dell’anno al fine del chiarimento dell’utilizzazione del personale cosiddetto «destabilizzato», fino alla definizione delle procedure che sono contemplate dal piano di rientro».

«La positiva interlocuzione con il governo nazionale, che entro settembre porterà alla definizione delle deroghe all’ assunzione del personale sanitario – aggiunge – supererà la fase di contrasto in sede giurisdizionale». «D’altro canto la Regione conclude Attolini ritiene legittime costituzionalmente quelle norme, ma anche in caso di annullamento da parte della Corte costituzionale non ci saranno effetti per il personale, anche grazie alla sequenza di atti approvati dalla giunta che ha varato il piano di rientro e approvato le piante organiche e che consentirà l’utilizzo del personale sanitario».

La contesa riguarda il passaggio della legge di assestamento sui cosiddetti destabilizzati, ossia quei circa 800 tra medici e paramedici in tutta la Puglia per i quali era stata decisa la conferma in corsia per altri sei mesi. Una deroga per la quale la Regione si era battuta vista la carenza di personale medico negli ospedali, forte dei 149 milioni di risparmi ottenuti attraverso i tagli alla spesa. Ma aveva esteso le deroghe anche alle Asl. Ora deciderà la Consulta.

Lascia un commento alla notizia


ultime consiglio dei ministri, palazzo regione puglia, ultim ora sentenza corte costituzionale scuola 7 maggio 2019

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis