ultime notizie:

Regionali Sicilia, Musumeci avanti nei sondaggi

Beppe Grillo

Beppe Grillo

Domenica tutti gli occhi saranno puntati sul voto siciliano. Il primo dopo gli scandali in Lazio e Lombardia, a soli sei mesi dalle politiche. Un appuntamento, capace di influenzare equilibri nazionali e future alleanze. Eppure ancora una volta pare che i partiti non abbiano compreso in pieno la richiesta di discontinuità che viene dalla gente. Le liste sono zeppe di indagati, i consiglieri uscenti si ripresentano in blocco, giovani delfini si candidano al posto di papà. Cosa cambierà dal 29 ottobre? Governare sarà difficile. Il sistema è misto, in larga parte proporzionale, ma con correttivo maggioritario. Quasi inevitabili le alleanze.

Chi vince. Dieci i candidati L’isola troverà una governabilità? La Sicilia va alle urne frammentata. Le dieci candidature sono frutto di accordi fra i partiti tradizionali, ma anche delle faide interne (vedi Miccichè) e di realtà legate alla politica isolana. In ogni modo il test siciliano è atteso, ma rimane fortissimo il rischio di ingovernabilità dell’isola. La legge elettorale siciliana prevede un premio di maggioranza di soli 8 seggi e, secondo i sondaggi, nessuno dei blocchi che si presenta alle elezioni riuscirebbe a governare da solo. I due maggiori candidati, Crocetta e Musumeci, sono annunciati intorno al 30% con lieve vantaggio per il secondo. Ancora una volta, quindi, la Sicilia potrebbe diventare il laboratorio per sperimentare coalizioni inedite. Per quel che riguarda il rinnovamento, poi, il test siciliano non lascia speranze: dei 90 consiglieri regionali uscenti, 76 si ricandidano.

Il centrodestra. Pdl a metà del guado Davvero il Cavaliere resusciterà Forza Italia? L’intero partito guarda al voto del 28 ottobre. Il segretario Alfano, a differenza di Berlusconi, vorrebbe salvare il partito ma pensa ad un rinnovamento con un ufficio di presidenza composto da quarantenni e facce nuove e un ricambio di tutti i coordinatori regionali. Per avviarlo però aspetta proprio l’esito del voto nella ‘sua’ isola. Una vittoria di Musumeci dimostrerebbe che il Pdl ha ancora appeal e capacità di rilanciarsi. Se, al contrario, il candidato piediellino dovesse uscire sconfitto, lo stesso Alfano potrebbe diventare il capro espiatorio. Anche sul voto di domenica perciò si combatte il braccio di ferro fra Berlusconi, che sembra orientato a spacchettare il Pdl e tornare a Forza Italia, e il suo delfino. Per ora, il Cavaliere non appare intenzionato a farsi vedere oltre lo stretto per appoggiare la candidatura di Musumeci.

Le alleanze. Se Crocetta perde tramonterà anche l’alleanza Pd-Udc? Se il candidato sostenuto da Pd e Udc dovesse uscire sconfitto dalle urne, sarebbe senza dubbio un duro colpo per un’eventuale alleanza a livello nazionale fra progressisti e moderati. L’ipotesi in realtà si è già allontanata a causa dell’abbraccio che Bersani ha stretto con Vendola, con cui Casini non ha alcuna intenzione di allearsi. Una sconfitta in Sicilia potrebbe, per questo motivo, riportare il leader centrista ad essere tentato dalle sirene di Alfano e a guardare a quell’area moderata che in molti nel Pdl gli hanno chiesto di ricostruire insieme (e senza Berlusconi). I democratici, dal canto, loro hanno sofferto parecchio nella scelta di abbandonare i vecchi alleati di Sel e Idv per affrontare la corsa assieme ai centristi. Ad oggi però Crocetta è dato nei sondaggi in leggero svantaggio rispetto a Musumeci.

Grillo. Sondaggi a due cifre Sarà scalata nazionale partendo dall’Etna? Per cultura e tradizioni la Sicilia non è il terreno più fertile per lo sviluppo di un movimento come quello di Beppe Grillo. Eppure disincanto e delusione hanno attecchito anche nell’isola e i comizi del comico genovese hanno riempito le piazze. I sondaggi rivelano che i 5 stelle arriveranno attorno all’8-10% anche se c’è chi addirittura gli assegna un 14%. Con un risultato del genere, secondo gli esperti, a livello nazionale i grillini potrebbero sfondare facilmente il tetto del 20%. Il folkloristico leader-comico che ha attraversato lo stretto a nuoto, scalato l’Etna e si è presentato ai comizi su un carretto siciliano ha investito molto nella tornata elettorale siciliana: in due settimane oltre 30 comizi in lungo e in largo per l’isola. Pare abbia conquistato anche l’incontentabile patron del Palermo, Maurizio Zamparini. © A. Severini

Lascia un commento alla notizia

vanessa hudgens sex tape kardashian nude sam gradoville nudw megan fox nude leaks rachel mcadams nude flashing vagina gifs deep cleavage show amy poehler nude gwyneth paltrow nude rita ora frappening mercedes edison nude maria yi nude nude female celebs pics 2015 vanessa hudgens nudr leaked whatsapp nudes fashion show tits ultimate celebs sofia eng nude franzi skamet nude hilary swank the fappening

ultime notizie pd, blog beppe grillo news, ultime notizie votazioni regionali, notizie regione lazio, ultima ora elezioni regionali, ultimora silvio berlusconi, vendola ultima ora, notizie del giorno regione lombardia, sondaggi sicilia, le ultime di maurizio zamparini, zamparini ultime notizie

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis