ultime notizie:

Rai, ancora un rinvio, Monti prova a mediare

Mario Monti

Mario Monti

Nuova fumata nera per la Rai. L’assemblea degli azionisti, convocata ieri mattina, è stata rinviata a mercoledì 13 giugno. A imporre il nuovo stop è il braccio di ferro tra Pd e Pdl. Bersani ha chiesto (senza ottenerla) una riforma della governance «per non partecipare a lottizzazioni», Berlusconi ha risposto picche. E Mario Monti, cui compete indicare il presidente, è ancora fermo al palo: senza il voto del Pd è infatti impossibile procedere in Vigilanza all’elezione del presidente, visto che serve una maggioranza dei due-terzi. Si fa strada comunque a palazzo Chigi una soluzione di mediazione: la conferma di Lorenza Lei come direttore generale, in cambio di un presidente più gradito al centrosinistra. Si vedrà nei prossimi giorni se andrà in porto. Intanto protesta il sindacato dei giornalisti Rai, Usigrai: «Il governo si mostra decisionista a giorni alterni. Monti ha promesso mesi fa in diretta televisiva di voler intervenire sull’azienda di Viale Mazzini, ma a oggi resta ancora imbrigliato dai veti figli del conflitto di interessi». La paralisi si estende alla commissione parlamentare di Vigilanza che non si convoca come seggio, ma come informa Sergio Zavoli a partire da oggi i parlamentari della bicamerale «potranno consultare nel proprio portale intranet i curricula inviati dai cittadini che intendono candidarsi alla carica di componente del cda della Rai. I curricula dovranno pervenire entro le ore 15 del giorno precedente la convocazione della commissione come seggio elettorale».

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis