ultime notizie:

Palazzo Enpap, con mille euro incassò 18 milioni

Il palazzo dell'Enpap

Il palazzo dell'Enpap

Per comprendere a meglio l’inchiesta sulla palazzina comprata e rivenduta dal senatore del Pdl Riccardo Conti è sufficiente leggere l’atto di compravendita disponibile alla Conservatoria dei registri immobiliari. Una volta controllate le date dei pagamenti con le disponibilità di cassa della Estate Due, la società immobiliare di Conti che ha condotto la doppia transazione. Si viene a scoprire che il 31 gennaio del 2011, il giorno in cui Conti acquista il palazzo dal fondo Omega gestito da Massimo Caputi e dalla sua Idea Fimit, nel portafoglio della sua società ci sono solo 1.060 euro. Eppure, quella mattina, la Estate Due si impegna a pagare 26 milioni e mezzo per l’immobile, e ad anticiparne cinque in pochi giorni. Con quel contratto preliminare in mano, che certificava solo un impegno a comprare lo stabile di via della Stamperia, lo stesso giorno Riccardo Conti incontra il presidente dell’Enpap, e gli vende l’immobile con un ricarico di diciotto milioni. Assicurandosi un anticipo di 7 milioni da pagare in tempi rapidi. E in effetti i tempi sono così veloci che Conti riesce a versare tre giorni dopo – i 5 milioni di acconto che doveva a Massimo Caputi. Così prima ancora di aver sottoscritto un rogito, il senatore pdl aveva già incassato 2 milioni senza sborsare un euro di tasca propria. Tre mesi dopo, Riccardo Conti deve saldare il conto con Idea Fimit, che gli ha venduto il palazzetto. Così un giorno prima del termine, cioè il 29 aprile 2011, Conti prende appuntamento con il presidente dell’Enpap per l’atto di vendita definitivo del palazzo che ancora deve pagare. In quella occasione incassa una tranche di altri 26 milioni e mezzo, e può facilmente versare i 21,5 milioni che servono per saldare Idea Fimit di Caputi. E anche in questa circostanza realizza un utile immediato di 5 milioni tondi, che sono la differenza da quanto incassato da Enpap e quanto versato a Caputi. Su questa vicenda dai contorni poco chiari indagano quattro magistrati con due ipotesi di reato. La prima sarebbe reato di finanziamento illecito ad un parlamentare. La seconda sarebbe truffa che potrebbe configurarsi ai danni degli stessi risparmiatori del fondo Omega, ai quali sarebbe stato negato un guadagno maggiore da chi gestisce i loro soldi, cioè la Idea Fimit, se avesse venduto il palazzo direttamente all’ente di previdenza degli psicologi, al prezzo maggiorato di 18 milioni rispetto quello richiesto a Conti. L

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis