ultime notizie:

La sconfitta elettorale del Pd riapre i giochi interni

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Sull’esito delle elezioni politiche 2013 non proprio esaltante del Pd punta il dito Goffredo Bettini, l’unico che può fare paragoni con la volta scorsa, il 2008, quando era il braccio destro di Veltroni, e che adesso attacca: «Da allora abbiamo perso l’8 per cento, mentre il Pd è diventato un qualcosa presente nel potere ma assente nella società, quello che siamo non piace ai cittadini». In tanti adesso guardano a Renzi. Il sindaco si trova nella identica situazione di Veltroni quand’era primo cittadino di Roma, con tutti i big che salivano le scale del Campidoglio per invocarlo a scendere in campo per far nascere bene il Pd. Ci sarà anche questa volta una peregrinazione di maggiorenti, che anziché salire sul Campidoglio saliranno le scele di palazzo Vecchio? Le premesse ci sono tutte. Se nessuno nel Pd chiede dimissioni del leader, tuttavia alcuni spostamenti già si colgono. I cosiddetti ”giovani turchi”, intanto, che finora sono stati un po’ le guardie rosse del bersanismo non disdegnando comunque di fare asse con Renzi sulla questione della rottamazione e del ricambio generazionale.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis