ultime notizie:

La carta d’intenti divide il Partito Democratico

Pier Ferdinando Casini

Pier Ferdinando Casini

Non c’è nessun riferimento all’Agenda Monti e alle sue riforme nella carta di intenti siglata ieri da Pd, Sel e Psi. Tra i tre partiti – con parecchi mugugni delle varie anime del Pd, specie quelle più vicine all’esperienza del governo Monti – è stata siglata un’intesa per le primarie e per la governabilità in caso di vittoria alle prossime elezioni. La carta di intenti prevede che si punti a un «patto di legislatura con forze di centro di ispirazione costituzionale ed europeista». Eventuali controversie saranno risolte con votazioni a maggioranza qualificata dei gruppi parlamentari riuniti congiuntamente e si prevede anche la difesa della moneta unica e l’appoggio per la nascita di un governo federale dell’Eurozona. Un punto dell’intesa è dedicato alla garanzia del riconoscimento giuridico per le coppie gay. Critiche da parte di Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc, secondo cui la «cancellazione di Monti è un grave errore». Per Casini a sinistra è spuntata una «ipoteca Vendola» più forte di quella di Renzi. Critico anche il segretario del Pdl, Angelino Alfano.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis