ultime notizie:

Indignati, Pdl contro Draghi, solidarietà sbagliata

Fabrizio Cicchitto

Fabrizio Cicchitto

Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati Pdl, ci prova a mettere con le spalle al muro quei «banchieri e un industriale manager che si erano affrettati a solidarizzare con gli indignati». Nel Pdl molti sono d’accordo con lui, ma c’è grande imbarazzo a puntare l’indice contro Mario Draghi, governatore di Banca d’Italia e prossimo della Bce, e Luca Cordero di Montezemolo. Il ministro Gianfranco Rotondi sostiene che si tratta di un «finto caso», in quanto il governatore ha parlato molto tempo prima che i cortei degenerassero in violenza, per cui «era portato a solidarizzare» con quei giovani che non vedono il loro futuro garantito. Osvaldo Napoli, vice-capogruppo alla Camera, invece, parla di «leggerezza» da parte di Draghi, ma in ogni caso censura le sue parole. «Un personaggio della sua levatura non può dare giudizi» su un movimento che poi ha provocato disordini da condannare, senza se e senza ma. La polemica ha inizio quando Cicchitto, a metà giornata, rilascia una dichiarazione in cui, insieme all’invito per una riflessione seria su quanto accaduto a Roma, scrive: «Vediamo che alcuni banchieri e un industriale manager, sabato, si erano affrettati a solidarizzare con gli indignati, non sappiamo se per un complesso di colpa o se per indirizzare solo sulla cosiddetta classe politica, le responsabilità della crisi in corso del capitalismo, con conseguenze sociali assai gravi».

Il riferimento era a una battuta sui giovani, fatta da Draghi al G20. «Hanno hanno ragione a essere indignati ma a patto che non degeneri la protesta. Se la prendono con la finanza come capro espiatorio, li capisco, hanno aspettato tanto: noi all’età loro non l’abbiamo fatto», aveva esclamato. Ma non ci sono reazioni a catena. Italo Bocchino, vice-presidente Fli, è l’unico a replicare: «Il Pdl dopo aver attaccato Quirinale, Consulta, Csm, magistratura e stampa, adesso fa tombola prendendosela con Draghi, tra giorni presidente della Bce che sta salvando l’Italia». Più di un ministro ha chiesto di rimanere fuori dalla polemica, non intendendo comparire neppure con una riga: materia troppo delicata da affrontare. Tuttavia, il ministro dell’Agricoltura, Saverio Romano, non si sottrae alla domanda. «Il Paese ormai è una babele, i banchieri solidarizzano con gli indignati, il presidente della Camera fa il capo di un partito. Che cosa ci manca?».

E parla di soggezione, ma anche di «deficit di democrazia». Di «strapagati banchieri che strizzano l’occhio ai manifestanti», in mattinata aveva parlato anche Maurizio Gasparri, presidente dei senatori Pdl. A Melania Rizzoli, deputato Pdl, «non sembra che il governatore di Bankitalia abbia solidarizzato con i black-bloc», semmai ha tenuto in considerazione «un movimento che, in tutto il mondo, è in rivolta contro il sistema bancario» sotto accusa per le attuali difficoltà finanziarie. Draghi e Montezemolo, è lapidario Carlo Ciccioli, deputato Pdl, rappresentano «i nuovi Gattopardi che sanno mimetizzarsi», utilizzando la speculazione finanziaria, come accade in America per Buffet e Soro, che pur dichiarano di esserne contro. © Fabrizio Rizzi

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis