ultime notizie:

Emergenza a Napoli, mai al Nord la loro spazzatura

Umberto Bossi

Umberto Bossi

La Lega Nord non molla. Mentre Palazzo Chigi lavora a un decreto per far ripartire i trasferimenti di rifiuti fuori dalla Campania (potrebbe arrivare giovedì in Consiglio dei ministri), il Carroccio torna alla carica. Il no categorico ad accogliere l’immondizia campana arriva direttamente da Umberto Bossi: «Sono contrario all’operazione che stava passando in Consiglio dei ministri – tuona il Senatùr – un decreto che io e Calderoli abbiamo capito essere un imbroglio e abbiamo deciso di non votare per non farlo passare. Ho fatto un sondaggio fra la gente e quei rifiuti non li vuole nessuno, altrimenti è una storia che non finisce, loro vanno avanti a produrre rifiuti e qualcuno glieli prende. È una vergogna, il sindaco di Napoli sia nominato commissario per i rifiuti così non scappa». Lo stop arriva anche dai governatori leghisti Luca Zaia e Roberto Cota: «I rifiuti di Napoli non li vogliamo – dice Zaia – ma siamo pronti ad offrire know-how e tecnici disposti a dare una mano per impostare una raccolta differenziata, come abbiamo fatto per la sanità».

Ai leghisti replicano i parlamentari campani del Pdl Mario Landolfi e Vincenzo Nespoli, che chiedono ai colleghi di disertare le attività in aula: «Il veto della Lega sul decreto è del tutto privo di senso perché fa sprofondare Napoli nell’immondizia, crea gravissime difficoltà a Berlusconi e rischia di consegnare a de Magistris la palma dell’ingiusto martirio. Alla luce di tutto ciò è ormai improcrastinabile un’iniziativa del Pdl campano presso i capigruppo di Camera e Senato affinché rappresentino al governo l’oggettiva difficoltà della nostra delegazione parlamentare ad assicurare la presenza in aula. A mali estremi, estremi rimedi». Il deputato e presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, si associa e annuncia: «Per tutta la settimana prossima mi asterrò dai lavori della Camera, non partecipando alle votazioni». E il portavoce nazionale vicario del Pdl, Anna Maria Bernini, invita «tutte le forze politiche a produrre soluzioni di intervento rapide ed efficaci, come da autorevole e sempre equilibrato monito del capo dello Stato».

In questa direzione è impegnato il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo: «Il governo sta studiando un provvedimento serio. La situazione ha assunto proporzioni e problematiche che impongono un intervento capace di indicare una soluzione chiara, ancorché straordinaria e provvisoria, per il trasferimento dei rifiuti in altre regioni».
Contro Umberto Bossi e i suoi ministri insorge anche l’opposizione. Il segretario nazionale del Pd, Pier Luigi Bersani, è categorico: «Il governo deve intervenire immediatamente, chiamare in aiuto tutte le Regioni del Paese e pretendere e garantire che si avvii in tempi certi un percorso di autosufficienza in Campania». Un appello agli enti locali arriva invece dal leader dell’Idv Antonio Di Pietro: «Ci vuole un intervento coordinato di tutte le istituzioni ed è quello che noi chiediamo a gran voce». Infine il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola: «Berlusconi dichiari lo stato d’emergenza». di Gerardo Ausiello

Lascia un commento alla notizia


nespoli vincenzo ultime notizie

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis