ultime notizie:

Calderoli ai calciatori: doppia tassa se protestate

Roberto Calderoli

Roberto Calderoli

Ufficialmente non c’è una posizione contraria dei calciatori di fronte alla tassa di solidarietà che inevitabilmente colpirà i loro compensi qualora la manovra dovesse passare così com’è. Ma tant’è, le turbolenze legate al rinnovo del contratto collettivo (per le quali grava da tempo la minaccia di sciopero) sono sufficienti a costituire il terreno fertile per il nuovo affondo agostano del ministro leghista Roberto Calderoli: «I calciatori fanno i capricci. Non so se sia giusto o meno il contributo di solidarietà, ma se c’è qualcuno che dovrebbe pagarlo sono proprio i calciatori che rappresentano la casta dei viziati». Poi aggiunge: «Se dovessero continuare a minacciare scioperi o ritorsioni proporrò che come ai politici anche ai calciatori venga raddoppiata l’aliquota del contributo di solidarietà». E in serata conclude: «Se scioperano, lo sciopero lo faranno gli spettatori e i tifosi di calcio davanti a questi bambini viziati».

Parole che danno la stura alla polemica di giornata. Damiano Tommasi, il presidente del sindaco dei calciatori, replica seccato: «Casta di viziati? Non capisco come mai il ministro Calderoli si sia inalberato su una questione non ancora affrontata o commentata dai calciatori». Poi rincara la dose: «Non so a quali dichiarazioni si riferisca il ministro, nessuno ha mai detto nemmeno una parola di quello che sta commentando se non Galliani», dice Tommasi, alludendo alla presa di posizione dell’amministratore delegato del Milan, secondo il quale la tassa in questione deve ricadere solo sui giocatori. Insomma, il contributo di solidarietà rischia di aprire un altro fronte nella difficile trattativa fra i club e l’Aic sul rinnovo del contratto collettivo dei calciatori scaduto da oltre un anno. Per questo Tommasi tiene distinte le due cose: «Non serve molto per capire che non c’entra nulla col contratto», dice, facendo riferimento alla nuova tassa. Quanto allo sciopero sul contratto collettivo Tommasi è sì irremovibile: «Quando verrà firmato? Sicuramente prima dell’inizio del campionato. Nel senso che inizierà il campionato dopo la firma…».

In definitiva Tommasi prova a tenere la barra a dritta, dopo che Galliani aveva innescato la polemica con il vice-presidente dell’Aic Leo Grosso su chi dovesse materialmente pagare la tassa (i calciatori o la società). Materia che inevitabilmente sarà oggetto di riflessione nel corso dell’assemblea della Lega A in programma domani. Dal canto suo, il sottosegretario all’Economia Antonio Gentile fa il resto: «In un momento cosi difficile per l’Italia, con una manovra dolorosa ma indispensabile, pochi solidarizzeranno con il signor Etòo, e dico un nome a caso, che invece di prendere 900mila euro netti il mese rischia di prenderne 830…». «Non voglio fare demagogia e sono anche un appassionato di calcio, ma se c’è una categoria a cui non pensiamo – aggiunge Gentile – sono proprio i calciatori, che godono di stipendi da nababbi: sono anche loro contribuenti e hanno anche il privilegio della retribuzione netta concessa loro dalle società. Evitino di fare brutte figure».

Gentile, ricordando il ”fair play” finanziario imposto dall’Uefa, invita infine le società di calcio italiane ad iniziare ad abbassare gli stipendi e a puntare sui giovani. Intanto l’ex parlamentare ed ex calciatore Gianni Rivera contrattacca: «Nella Lega di cavolate ne dicono tante. Questa di Calderoli è una delle tante sciocchezze che dice la Lega. Stare a seguire quello che dicono è tempo perso» Infine il presidente della Lega Maurizio Beretta: «L’Aic sia ragionevole e inviti i calciatori a fare la propria parte. Pensare che qualche giocatore possa essere coperto dalle società è impensabile. È stato chiesto un contributo di solidarietà a chi percepisce un reddito oltre una certa soglia: i calciatori vivono una situazione di grande privilegio e in un momento così difficile per il paese nessuno riuscirebbe a capire un’eccezione», sottolinea il numero 1 della ”Confindustria del pallone”».

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis