ultime notizie:

Bagnasco chiede etica in politica e riforme vere

Angelo Bagnasco

Angelo Bagnasco

Una spinta perché il governo affronti subito il nodo delle misure strutturali e poi un appello forte al rinnovamento morale del Paese che passi per un nuovo patto educativo a beneficio delle famiglie e dei giovani. Così il mondo cattolico guarda alla politica, mentre i presidenti e gli assistenti di Azione cattolica chiudono il loro raduno a Roma, nell’attesa per la prolusione con la quale oggi il cardinale Angelo Bagnasco aprirà i lavori del Consiglio permanente della Cei. «È necessaria una stagione di riforme strutturali del sistema Paese» avverte il presidente nazionale della più rappresentativa associazione del laicismo cattolico, Franco Miano. È difficile capire se ci troviamo «sull’orlo del baratro o all’inizio di una nuova stagione di speranza» spiega Miano. La crisi economica e la tempesta finanziaria di questi mesi pongono «l’urgenza di interventi, efficaci quanto condivisi, che diano respiro soprattutto ai soggetti più deboli». Occorrono «misure che non trascurino le famiglie, che colpiscano efficacemente gli evasori». Infine il richiamo alla necessità di un patto educativo che leghi istituzioni e singoli.

Di progetto educativo presumibilmente parlerà oggi anche il cardinale Bagnasco, il quale si soffermerà tra le altre cose sul rinnovamento morale del Paese. Il richiamo sul piano etico, in particolare, a cui il porporato dovrebbe dare spazio nel suo intervento, cade ancora una volta in una fase sociale e politica delicata e si inserisce nel solco tracciato da Benedetto XVI nel suo messaggio al Capo dello Stato alla partenza per la Germania. Proprio di «rinnovamento etico» aveva parlato il Papa, usando questa formula come auspicio per l’Italia.

Il presidente della Cei tornerà su questo concetto, che d’altra parte ha già affrontato in molte occasioni. E se il suo non sarà un discorso politico in cui rintracciare riferimenti diretti a fatti e persone, sarà un discorso dai risvolti politici, indirizzato in primo luogo ai cattolici e al loro ruolo nella vita pubblica. All’interno di questo perimetro, Bagnasco dovrebbe esaminare anche un altro aspetto, quello dei cosiddetti valori non negoziabili in una chiave innovativa. E potrebbe prospettare una sorta di «allargamento», che, per esempio, ricomprenda il lavoro sotto quest’ombrello protettivo contrapposto alle forme di precarietà selvaggia, con l’obiettivo di fissare dei punti fermi, una soglia di non tollerabilità. L’altro capitolo ”scottante” è quello relativo ai casi di abuso su minori da parte di sacerdoti. Entro maggio la Cei – come tutte le conferenze episcopali mondiali – deve elaborare delle linee guida anti-abuso, come richiesto dalla Santa Sede. © cor.cas.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis