ultime notizie:

Raid israeliani nella Striscia di Gaza, 15 i morti

Raid israeliani sulla striscia di Gaza

Raid israeliani sulla striscia di Gaza

Tutto è cominciato con l’«esecuzione mirata» di uno dei capi dei Comitati di resistenza popolare, una coalizione di forze palestinesi radicali che, secondo gli israeliani, stava organizzando un attentato. Dal pomeriggio di venerdì quindici palestinesi sono stati uccisi negli attacchi contro i militanti che avevano risposto all’incursione iniziale con una pioggia di missili. L’escalation di cui, ammette il ministro della Difesa Ehud Barak, non si vede la fine, è accompagnata dalla solita retorica mentre dal Cairo arrivano sollecitazioni a mettere fine allo scontro che ha visto infiammarsi la zona dopo mesi di tregua non dichiarata. È stato lo stesso premier Netanyahu a giustificare l’assassinio di Zuhir al-Qaisi e di suo genero Mahmoud Hanani, affermando che il leader dei Comitati, secondo informazioni raccolte dall’esercito, stava preparando un grave attentato in Israele presso il confine con l’Egitto. Un’azione simile a quello da lui stesso organizzata in agosto contro autobus e automobili in viaggio presso Eilat. Otto persone furono uccise in quell’attacco e nel dare la caccia ai militanti, le truppe israeliane sconfinarono e uccisero un paio di poliziotti egiziani. L’azione provocò una dura protesta al Cairo culminata nell’assalto all’ambasciata israeliana e la fuga del personale diplomatico. La maggioranza dei razzi lanciati ieri è finita nei campi, distanti dai luoghi abitati, anche se le sirene sono suonate nelle città da Bersheva ad Aschelon, da Sderot ad altre località minori. Ci sono da registrare, in Israele, un ferito grave e otto contusi mentre raggiungevano i rifugi.

Grande protagonista delle due giornate è il nuovo sistema antimissile Iron Dome (cupola di ferro) messo a punto negli ultimi anni e che ha dimostrato una capacità operativa eccezionale. Netanyahu ne ha parlato con soddisfazione affermando che saranno acquistate altre batterie da schierare non soltanto attorno alla striscia di Gaza. I militari contano molto sulla «cupola» soprattutto per proteggere i centri abitati del Paese contro una probabile ritorsione iraniana a un eventuale attacco israeliano contro i suoi impianti nucleari. Grande apprezzamento di Barak anche per i raid militari. Una dozzina sono state le «cellule terroristiche» colpite e, sostengono fonti dell’esercito a Tel Aviv, tra i quindici morti non ci sono vittime civili.

A livello politico, l’escalation della violenza preoccupa l’Egitto che ha chiesto la fine degli attacchi israeliani mentre messaggi di condanna sono arrivati dai portavoce di Hamas e dal presidente palestinese Mahmoud Abbas. Sono mesi che il Cairo è impegnato a favorire il progetto di riconciliazione tra il gruppo islamico attestato a Gaza e la leadership palestinese che fa capo all’Olp (Organizzazione per la liberazione della Palestina). Ora i mediatori egiziani sono all’opera per fermare la nuova ondata di violenza ma in mancanza di un’intesa le autorità israeliane hanno ordinato la chiusura delle scuole nelle città a rischio. © E.Sal.

Lascia un commento alla notizia

kristen ritter naked krysten ritter porn malin akerman easy kaley cuoco having sex christian serratos naked charlotte mckinney topless nake picture of ashley greene olivia munn leaked photos karissa shannon sextape natalie dormer nude olesya rulin nude sarah hyland nude the fappenings amanda peet sex terry richardson porno hope solo pictures nude solveig mørk hansen nude aubrey cleland topless pjotos tamera mowry boobs mercedes leggett nude

ultima ora egitto, notizie ultima ora egitto, ultime notizie tel aviv, ultim\ora egitto, tel aviv ultime notizie

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis