ultime notizie:

Nuove accuse per Iulia Timoshenko

Iulia Timoshenko

Iulia Timoshenko

Prosegue in Ucraina il braccio di ferro tra il governo del presidente Viktor Ianukovich e l’opposizione dell’ex premier Yulia Timoshenko. L’ultimo capitolo della scontro che da due anni spacca il Paese è sul «no», pronunciato due giorni fa dalla commissione elettorale, che ha chiuso le porte della partecipazione della Timoshenko – e anche dell’ex ministro dell’Interno, Iuri Lutsenko – alle elezioni legislative del prossimo ottobre. Il divieto è legato al loro stato di detenzione. In carcere dal dicembre 2010, Lutsenko accusato di corruzione e abuso di potere è stato condannato nel febbraio scorso a quattro anni di reclusione. Sette gli anni a cui è stata invece condannata per abuso di potere nell’ottobre 2011 la Timoshenko che tra pochi giorni dovrebbe apparire di nuovo davanti a un tribunale per rispondere di malversazione ed evasione fiscale. Per entrambi, l’opposizione ucraina ma anche l’Unione Europea e gli Stati Uniti, accusano il governo ucraina di aver allestito processi e condanne politiche.

La coalizione dell’opposizione «Patria» aveva indicato la Timoshenko come propria capolista alle legislative e Lutsenko come quinto candidato scrivendo nelle biografie da presentare alla commissione che avevano ricevuto delle «condanne per motivi politici». Ma la Commissione elettorale centrale ha però risposto di non avere il diritto di pronunciarsi sulle sentenze dei tribunali e di doversi attenere alla legge, che vieta ai detenuti di candidarsi. Ieri l’opposizione ucraina ha deciso di impugnare la decisione della commissione elettorale presentando ricorso. A renderlo noto Arseni Iatseniuk, candidato numero due della coalizione. Il partito «Patri» si è anche quindi appellato alle istituzioni internazionali, e in particolare all’Osce, all’Unione europea, e al Consiglio d’Europa, chiedendo «di fare tutto il possibile perché sia assicurata la piena partecipazione alle elezioni di Yulia Timoshenko e Iuri Lutsenko».

Come se non bastasse, ieri Yulia Timoshenko è stata accusata d’aver aggredito una guardia del carcere di Kharkiv, dove sta scontando la pena. A puntare il dito contro l’ex premier è il vice procuratore generale ucraino, Renat Kuzmin. In un’intervista al quotidiano filogovernativo «Segodnia», Kuzmin ha affermato che «è stata aperta un’indagine contro Timoshenko per danni fisici a una guardia» carceraria. Il vice procuratore generale ha anche ribadito di avere «prove sufficienti per accusare» Timoshenko di essere la mandante dell’omicidio di Ievgheni Sherban, un deputato e uomo d’affari ucciso a colpi di pistola all’aeroporto di Donetsk nel 1996 assieme alla moglie.

Lascia un commento alla notizia


notizie ucraina

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis