ultime notizie:

L’uscita della Grecia dalla zona euro è più vicina

Crisi in Grecia

Crisi in Grecia

Fallito il tentativo di formare un’alleanza tra quattro partiti: i conservatori di Antonis Samaras (Nea Democratia), la sinistra radicale di Alexis Tsipras (Syriza) e i socialisti di Evangelos Venizelos (Pasok). Senza un accordo la Grecia torna alle rune a metà giugno, e si profila lo spettro dell’uscita dalla zona euro e una bancarotta. Se si tornerà alle urne, il nuovo voto, e tutti gli analisti sono d’accordo, così come lo sono i sondaggisti, consegnerà la Grecia alla sinistra radicale di Alexis Tsipras, fermamente contrario al Memorandum (gli accordi con Bce e Fmi). Ma le banche hanno avvertito: o rispetto integrale degli accordi o stop ai prestiti. In ogni caso, un recente sondaggio ha rivelato che l’80 per cento dei greci è favorevole alla permanenza nella Ue, mentre il 72 per cento si è detto contrario al ricorso alle urne. Secondo il 72 per cento, i partiti devono fare i compromessi per formare un governo, mentre il 61 per cento degli intervistati considera le proposte della Coalizione delle Sinistre (Syriza, il partito vincitore morale delle elezioni) «non realistiche». Domani nuove consultazioni: il capo dello Stato farà un ultimo disperato tentativo, un governo a quattro con socialisti, conservatori, destra dei Greci Indipendenti e Sinistra democratica.

Lascia un commento alla notizia


crisi greca

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis