ultime notizie:

L’esercito di Asad espugna Homs

Bashar al-Asad

Bashar al-Asad

«Le ultime sacche di resistenza sono state eliminate» annuncia il governo di Damasco, dopo che l’esercito siriano ha preso possesso di Baba Amr, il quartiere di Homs dove più forte è stata la ribellione al regime. Ieri almeno 26 persone sono state uccise nella repressione in Siria, delle quali 17 proprio a Homs, secondo i Comitati locali di coordinamento dell’opposizione. Sette morti, civili e soldati disertori, sono segnalati dalla stessa fonte nella regione di Quneytra, sulle Alture del Golan, vicino al confine con Israele. Sempre ad Homs sono stati localizzati i cadaveri della giornalista americana Marie Colvin e del fotografo francese Remi Ochlik, entrambi sepolti nel quartiere di Bob Amro. Mentre l’altra giornalista francese rimasta ferita ad Homs, Edith Bouvier e il fotografo William Daniels, sono riusciti a raggiungere il Libano.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ieri, si è lamentato perché non è stato ancora concesso alla responsabile degli aiuti umanitari dell’Onu, Valerie Amos, l’accesso in Siria. «I membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite – si legge in una dichiarazione dei Quindici decisa all’unanimità, comprese dunque Russia e Cina – richiedono alle autorità di Damasco che l’accesso della Amos sul territorio siriano venga concesso immediatamente e senza ostacoli». Primi segnali positivi delle autorità siriane, invece, ci sarebbero stati all’appello per il rispetto della tregua umanitaria di qualche ora ogni giorno chiesta dal Comitato internazionale della Croce rossa (Cicr). Lo ha detto a Ginevra Béatrice Megevand-Roggo, capo delle operazioni del Cicr nel Medio Oriente. Cicr e la Mezzaluna Rossa siriana hanno inoltre ricevuto luce verde per entrare oggi a Baba Amr, il quartiere del centro di Homs «liberato» secondo il regime.

«Abbiamo ricevuto l’autorizzazione delle autorità siriane ed un appello dell’opposizione» a recarci a Baba Amr, ha detto l’esperta del Cicr. «L’obbiettivo è di portare soccorsi (aiuti medici e cibo) e di evacuare le persone che ne hanno bisogno», ha aggiunto Béatrice Megevand-Roggo. «Ma non deve essere un intervento una tantum. Vogliamo tornare regolarmente a Baba Amr e altrove», ha aggiunto. Ma la versione di Damasco, e cioè di aver fatto capitolare la resistenza, è smentita dall’Esercito siriano libero (sono le milizie dell’opposizione), che sostiene di aver attuato un «ritiro tattico» da Baba Amr proprio per agevolare i soccorsi. La notizia quindi che l’esercito siriano, fedele al regime di Bashar al-Asad, ha assunto il pieno controllo du Homs, dopo settimane di assedio, sarebbe stata agevolata dagli insorti. Venerdì e lunedì, la Mezzaluna Rossa siriana aveva già potuto recarsi brevemente a Baba Amr, ma non il Cicr, che ha portato assistenza in altre località colpite.

Lascia un commento alla notizia


ultima ora siria, ultimora siria, ultime notizie libano, ultime notizie medio oriente

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis