ultime notizie:

Il Giappone spegne l’ultimo reattore nucleare

Centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi

Centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi

E’ partito il countdown, il Giappone si prepara a dire addio al nucleare. Tra 10 giorni, il 5 maggio alle 23, verrà spento l’ultimo reattore ancora attivo tra i 54 esistenti: si tratta del n.3 di Tomari. E così, a poco più di 13 mesi dal terribile 11 marzo del 2011 quando il Sol levante venne scosso dal terremoto e stravolto dal conseguente tsunami che ha devastato la centrale di Fukushima, i giapponesi sono pronti a rinunciare al nucleare per uso civile. Ma ora, a rischiare il blackout è l’intera economia nipponica. La terza potenza del pianeta, infatti, fino a quella fatidica data produceva il 30% della sua energia grazie alle centrali nucleari ma ora tutti i siti fermi per le ispezioni ordinarie, garantite ogni 13 mesi, non hanno la certezza della riapertura. La notizia dell’ultimo stop, quello su Tomari, è stata data dal gestore Hokkaido Electric Power che ha lanciato l’allarme blackout per il periodo estivo, quello che richiede un maggior consumo energetico. Un rischio concreto visto che per la Japan Atomic Power anche due reattori di Tsuruga rischiano il decommissionamento a causa di una faglia sottostante ancora attiva e, per lo stesso motivo, è stato fermato anche l’impianto di Hamaoka. E se il nucleare è in calo, cresce il consumo di combustibili fossili per le centrali termiche: nel 2011-2012 il valore del gas naturale importato si è impennato del 52,2%, con una spesa record di 5400 miliardi di yen, pari a 50 miliardi di euro. Ma allora l’unica possibilità di sopravvivenza, paventata dalle aziende con i conti in rosso e l’incubo della bolletta energetica, è quella di spostare la produzione all’estero. Eppure, nonostante l’allarme, i numerosi movimenti anti-nucleare plaudono alla notizia dell’imminente ultima chiusura di Tomari: da un sondaggio del quotidiano Asahi, infatti, emerge che il 43% dei giapponesi è contrario al nucleare, contro un 36% favorevole. L’opinione pubblica quindi si spacca, soprattutto di fronte ai milioni di euro e le migliaia di posti di lavoro messi sul piatto, negli anni, dall’operatore Kansai Power Electric. © Lorena Loiacono

Lascia un commento alla notizia

emily bett rickards hot emma watson lesbian kiss kate mara fappening hope solo fapening hayden panettiere cameltoe nicole richie nudes amy whinehouse nip slip free 2015 celeb frappening leighton meester underwear sophia bush leak abigail ratchford tits marisa papen nude demi lovato up skirt hand bra gif chloë grace moretz upskirt amanda peet topless alessandra mastronardi nude franzi skamet victoria justice 2015 nackt slow motion booty

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis