ultime notizie:

Golpe dei militari in Egitto, Morsi destituito

Golpe in Egitto

Golpe in Egitto

Solo qualche minuto primo dello scadere dell’ultimatum, sulla sua pagina Facebook la presidenza diramava una nota con cui rifiutava il diktat dei militari e apriva ad una ipotesi di road map: niente dimissioni di Mohamed Morsi, governo di coalizione e commissione per redigere una nuova costituzione da sottoporre al nuovo parlamento. Il tentativo, arrivato fuori tempo massimo, non è bastato: in Egitto è iniziato il golpe militare. Il comunicato delle forze armate era atteso per le 16,30 ora italiana (le 17,30 del Cairo), ma non è arrivato. L’ultimatum dettato dall’esercito che chiedeva le dimissioni del presidente Mohamed Morsi è scaduto nel silenzio. Un’ora più tardi elicotteri militari hanno cominciato a sorvolare piazza Tahrir, che con il passare delle ore si è riempita ogni oltre immaginazione. Alle 18 la nebbia ha cominciato a diradarsi, quando il consigliere della sicurezza nazionale del presidente ha confermato: «Il golpe militare è cominciato». Centinaia di soldati e blindati hanno marciato fin davanti al palazzo presidenziale per separare i manifestanti che sostengono il presidente dagli oppositori. E per evitare altri morti, dopo i 25 registrati nei giorni scorsi. Il palazzo è stato isolato e circondato con barriere e filo spinato.

Alle 21 le prime indicazioni più precise: «Mohamed Morsi – affermava una fonte militare citata da Ahram online – è stato informato dai militari di non essere più presidente dell’Egitto dalle 19.00» in seguito al fallimento dei negoziati con i militari per lasciare il potere. Dove si trovava l’ormai ex presidente ieri sera? Secondo Amr Zaki, vicesegretario generale dei Fratelli Musulmani citato dalla Bbc, era agli arresti domiciliari nella sede della Guardia Repubblicana.

L’ufficialità del golpe è arrivata solo dopo le 21, quando il ministro della Difesa, Abdel Fattah el Sissi, ha annunciato in tv la road map caratterizzata dalla sospensione della costituzione, poteri presidenziali affidati al presidente della Corte costituzionale e la formazione di un governo di tecnici. Un annuncio che faceva esplodere piazza Tahrir in un boato di gioia. Notizie delle prime parole di Morsi arrivavano in tarda serata: il presidente «sollecita civili e militari a rispettare la legge e la costituzione e a non accettare il golpe che riporta indietro l’Egitto», si leggeva su un tweet diffuso dalla presidenza egiziana nel quale Morsi invitava tutti a evitare spargimento di sangue. La road map per la transizione risponde alle domande del popolo, realizza «una vera conciliazione» e rimette in marcia il processo della rivoluzione del 2011, affermava, invece, il portavoce delle opposizioni egiziane, el Baradei. Per tutta la giornata la comunità internazionale ha manifestato i propri timori. Mentre il prezzo del petrolio volava sopra i 102 dollari, gli Usa si dicevano «preoccupati» ed invitavano le parti a raggiungere una soluzione pacifica. Piazza Tahrir gremita all’inverosimile ha consegnato alla storia la prima immagine simbolo del golpe. Ma anche le prime vittime: le circa 100 donne che secondo l’osservatorio di Human Rights Watch sono state stuprate nei giorni scorsi dalla folla. © Marco Pasciuti

Lascia un commento alla notizia

paula bulczynska nude naked katy perry lindsay arnold nude ruby johansson adul t movie kate upton naked pic the fapping celebrity keira knightley fappening aubrey plaza naked sara sampaio nud has scarlett johansson ever been nude nicola peltz the fappening jennette mccurdy leaked photos sarah schneider nude new celebs leaked 2015 sophie turner naked pic rihanna leaked photos selena gomez downblouse melania trump tits kaley cuoco naked boobs nina dobrev leaked

yhs-fullyhosted_003, morosa nuda, egitto notiid, news egitto ultime ore

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis