ultime notizie:

Dalai Lama in pericolo, complotto per ucciderlo

Dalai Lama

Dalai Lama

Il Dalai Lama è minacciato e in pericolo di vita. L’allarme è dei servizi segreti indiani, secondo i quali un commando composto da sei cinesi starebbe cercando di infiltrarsi in India per attentare alla vita dello stesso Dalai Lama in occasione di un suo prossimo viaggio a Mumbai. L’avvertimento ha fatto scattare un immediato rafforzamento dei meccanismi di sicurezza a Bodh Gaya, il santuario buddista nello Stato indiano del Bihar, dove la Guida spirituale dei tibetani in esilio si trova dall’inizio dell’anno. Questo irrigidimento della sorveglianza ha portato all’arresto di due giovani che erano riusciti ad avvicinarsi al Dalai Lama utilizzando documenti di identificazione falsificati. Il rapporto riguardante la minaccia, reso noto da un quotidiano di New Delhi, ipotizza che dietro la macchinazione vi siano i seguaci del monaco Dorje Shugden che da 400 anni si pongono come forza integralista e che sono in aperto contrasto con il 14.mo Dalai Lama (Tenzin Gyatso), dal 1959 insediatosi a Dharamsala (India settentrionale) dove opera anche un governo tibetano. L’intelligence indiana precisa che a capo dell’operazione vi sarebbe un cittadino cinese di origine tibetana di nome Tashi Phuntsok, accompagnato da cinque connazionali, probabilmente appartenenti ai servizi segreti di Pechino. «Un buon numero di cinesi – dice infine il rapporto – visitano l’India con un visto d’affari, ma sostanzialmente svolgono attività clandestine. È possibile che il gruppo segnalato voglia visitare zone proibite ai cinesi, come gli accampamenti dei tibetani in esilio». L’ipotesi di un tale progetto violento è plausibile perché il Dalai Lama, dopo aver preso a partire dal 1970 le distanze da Shugden descritto come una sorta di angelo/diavolo, ne ha proibito il culto nel 1996 generando una resistenza da parte di migliaia di religiosi in Tibet subito sfruttata dalla Cina che li ha appoggiati e ne ha finanziato le attività. In Cina due tibetani, un laico e un monaco, si sono dati fuoco venerdì nella prefettura di Ngaba, nella provincia del Sichuan, per protestare contro l’occupazione del Tibet. Uno sarebbe morto mentre l’altro è ricoverato in ospedale. I due si sarebbero dati fuoco stringendosi per mano come per pregare.

Lascia un commento alla notizia


dalai lama

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis