ultime notizie:

Attentato a Burgas, esplode bus di turisti israeliani

Attentato terroristico a Burgas

Attentato terroristico a Burgas

Dopo l’atterraggio a Burgas, sulla costa del Mar Nero, una potente esplosione ha investito uno dei tre autobus su cui viaggiava una comitiva di 47 turisti israeliani. La notizia è stata battuta dalla Radio nazionale bulgara (Bnr). Altri quattro autobus parcheggiati accanto a quello esploso, con turisti di altre nazionalità a bordo, hanno preso fuoco in conseguenza dell’esplosione e probabilmente ci sono dei feriti anche fra gli altri gruppi di turisti. Otto le vittime certe (dato ancora non definitivo) e una ventina i feriti. Le autorità bulgare hanno chiuso lo scalo, dirottando i voli su Varga. Il premier bulgaro Boyko Borisov, il ministro dell’interno Tsvetan Tsvetanov e l’Ambasciatore israeliano in Bulgaria si sono recati d’urgenza nel centro turistico sul Mar Nero, meta abituale di israeliani e non solo, molto noto per i locali e il divertimento notturno a prezzi decisamente bassi.

Secondo la tv israeliana Canale 10, è stato un kamikaze che si è fatto esplodere una volta salito sul pullman. Questa informazione non è stata ancora confermata. I militari israeliani da tempo avevano segnalato la Bulgaria, e soprattutto questa zona della costa, come obiettivo sensibile per attacchi terroristici. Il paese è molto vulnerabile perchè i terroristi si possono infiltrare dalla vicina Turchia. Stando alle testimonianze dei superstiti prima dell’esplosione sarebbero stati sentiti dei colpi d’arma da fuoco. Per il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, dietro l’attentato a Burgas vi sarebbe l’Iran: “tutti gli indizi portano all’Iran, nei mesi scorsi altri attacchi simili sono stati compiuti in Israele, Tailandia, India, Georgia, Kenya e Cipro”. I servizi di emergenza israeliani si stanno organizzando per inviare soccorsi in Bulgaria e trasportare i feriti a Tel Aviv. Per non correre altri rischi, le autorità israeliane hanno sospeso tutti i voli diretti in Bulgaria, Croazia, Serbia, Grecia, Sud Africa, Thailandia, Turchia e Azerbaijan. Dagli Stati Uniti arriva la ferma condanna all’attentato e quanto ha riferito il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney. Il presidente Barack Obama è stato informato dell’incidente.

L’attentato di Burgas, in Bulgaria, è avvenuto nel giorno del diciottesimo anniversario della strage terroristica Buenos Aires: il 18 luglio 1994 una bomba collocata nel centro ebraico della capitale argentina uccise 85 persone ferendone altre 300. Quell’attentato – con l’esplosione che ridusse in macerie un palazzo di sette piani – è finora rimasto impunito. Il 25 ottobre 2006 la magistratura argentina emise un mandato di cattura nei confronti di Rafsanjani come mandante della strage. L’attentato fu deciso, secondo Buenos Aires, in una riunione ai più alti livelli a Teheran e venne chiesto a Hezbollah di realizzarlo. Uno dei possibili moventi sarebbe stato l’interruzione degli accordi nucleari da parte del governo argentino con l’Iran. Giusto un anno fa Buenos Aires ha chiesto ufficialmente la consegna di tutti i sospettati, dopo che l’Iran ha assicurato di voler condannare «tutte le azioni terroristiche, in particolare quella contro la Mutua ebraica argentina (Amia)».

Lascia un commento alla notizia


ultime notizie israele news, Burgas, attentato burgas, iran news

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis