ultime notizie:

Unipol favorita per il rilancio di Premafin-FonSai

Unipol

Unipol

Unipol resta favorita per il rilancio di Premafin-FonSai ma nella partita resta in corsa Clessidra. Uno degli scogli ancora da superare nel piano della compagnia bolognese – oltre alle resistenze dei Ligresti – sarebbe l’esenzione dall’obbligo dell’opa che la Consob non sarebbe disposta a concedere su Premafin mentre potrebbe essere accordata in FonSai. «Stiamo lavorando e continueremo anche domani (oggi, ndr)» dice Emanuele Erbetta, ad della compagnia dei Ligresti, al termine di un’altra giornata densa di riunioni presso la Leonardo & co, advisor di Premafin e delle due scatole a monte Sinergia e Imco che detengono il 20,2% della holding alle quali hanno presenziato in varie riprese Salvatore Ligresti, i figli Jonella e Giulia affiancati dai legali. Erbetta ha confermato che si sta trattando con Unipol e Clessidra su piani alternativi. Anche ieri ci sarebbero stati colloqui con Gian Luca Santi, capo della pianificazione strategica di Unipol che ha ripreso il negoziato interrotto la sera prima ma che non riesce a decollare. Gerardo Braggiotti e i Ligresti avrebbero incontrato anche Claudio Sposito, patron di Clessidra. «E’ una settimana importante» sono le uniche parole di Sposito. L’opzione del fondo che pure è disposto a investire cash circa 230 milioni in Premafin in modo che possa seguire l’aumento FonSai fino a 750 milioni, rappresenta però allo stato l’alternativa al piano Unipol. La compagnia delle coop sarebbe diposta ad acquistare il 51,25% di Premafin detenuto direttamente e indirettamente dai Ligresti e a ricapitalizzare la holding. Ma l’acquisto del pacchetto non consentirebbe di applicare la norma per l’esenzione dall’opa: informalmente contattata, la Consob avrebbe espresso questo orientamento. I Ligresti però chiederebbero tassativamente di potersi disimpegnare a fronte di un riconoscimento economico oltre ad altri contributi. Inoltre la famiglia e anche Unicredit, vorrebbero che preliminarmente venissero messe in sicurezza Sinergia e Imco appesantite da 325 milioni. I candidati per salvare le società sono Idea Fimit e Hines. Presso la sede di Leonardo si è rivisto Carlo Puri Negri, socio di Sator che prima di Natale aveva un piano sulle società immobiliari. © r. dim.

Lascia un commento alla notizia


unipol, gianluca santi unipol

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis