ultime notizie:

UE favorevole a un governo di unità nazionale

José Manuel Barroso

José Manuel Barroso

Telefonate di incoraggiamento, apprezzamento per il primo discorso su risanamento e riforme, ma anche un avvertimento: «La nostra diagnosi dell’economia italiana non cambia», il monitoraggio continuerà e probabilmente ci vorrà una manovra aggiuntiva. Così le istituzioni europee hanno accolto ieri la nomina di Mario Monti a presidente del Consiglio incaricato. Anche se nessuno poteva dirlo apertamente, da tempo era questo l’esito auspicato dai vertici comunitari: un governo tecnico, guidato da una personalità rispettata e sostenuto da un’ampia maggioranza parlamentare. L’Europa «non forma governi. Questa è una responsabilità nazionale», ha spiegato la portavoce della Commissione. Ma «accoglie con favore la decisione di formare un governo di unità nazionale» perché «è necessario un ampio sostegno per le dure misure» da adottare. Il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, e quello della Commissione, José Manuel Barroso hanno telefonato a Monti in mattinata. «Sono certo che saprà affrontare con successo le difficoltà economiche che l’Italia attraversa in questo momento», ha scritto Barroso in una lettera, sottolineando che con Monti il paese potrà «tornare al più presto a essere il grande protagonista dell’Europa comunitaria che è sempre stato nel passato». Secondo il commissario agli Affari economici, Olli Rehn, «Monti è stato chiaro sin da subito sull’equilibrio tra consolidamento del bilancio e le riforme strutturali». Il premier incaricato «è in linea con quanto sostiene la Commissione».

Aldilà delle congratulazioni e delle speranze, l’Italia rimane sotto stretta sorveglianza. «Non cambia la nostra diagnosi dell’economia italiana solo perché c’è un nuovo governo», ha detto il portavoce di Rehn: «Le debolezze in termini di crescita e di riforme strutturali restano le stesse». Le risposte al questionario della Commissione inviate domenica da Giulio Tremonti sono considerate «complete e puntuali», ma l’analisi definitiva sarà effettuata dalla missione della Commissione e della Banca centrale europea che si trova a Roma. Il primo rapporto sul monitoraggio «sarà presentato da Rehn all’Eurogruppo» del 29 novembre, ha annunciato il suo portavoce. La missione non sarà «una tantum che poi sparisce: ci sarà una regolarità nella durata».

Per la Commissione, la Legge di Stabilità adottata sabato «contiene una serie di elementi importanti per rafforzare la posizione dell’Italia». Tuttavia è necessario «integrare le ultime previsioni economiche, ed è vero che la crescita prevista per il 2012 è appena dello 0,1 per cento», ha spiegato il portavoce Rehn. Insomma, anche se non c’è ancora una richiesta ufficiale, è chiaro che da Monti ci si attende una manovra aggiuntiva. In un clima di ritrovata fiducia politica nell’Italia, secondo Rehn, «la prima mossa non spetta a Bruxelles, ma a Roma». © David Carretta

Lascia un commento alla notizia

melissa reeves naked vixen sex tape eva marie naked nicki tits slutty celebrity hatheway nude katy perry nude leaked alice eve nude olivia holt naked kate hudson nude emilie payet nude renee olstead leaked emma de caunes nude victoria justice leaked photos angela sarafyan naked nora arnezeder nude jasmine villegas bikini charlotte mckinney tits anais pouliot nude emily ratajkowski nude

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis