ultime notizie:

Tobin Tax, l’Europa accelera, tengono le Borse

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy

La tassa sulle transazioni finanziarie mette in allarme le società che gestiscono i circuiti di Borsa. Ieri i mercati europei hanno chiuso in ordine sparso, con Milano e Parigi in buon recupero, e Francoforte e Londra con il segno negativo. Ovunque però sono sprofondate le società di Borsa: il London Stock Excange ha perso a Londra il 2,81%, Deutsche Bourse è crollata a Francoforte del 4,97%, Nyse Euronet a Parigi è andata giù del 4,73% e l’omologa spagnola a Madrid ha lasciato sul terreno ben il 5,14%. È forte la sensazione che quello che non è stato possibile sinora, quell’imposizione della Tobin tax immaginata 40 anni fa dall’economista premio Nobel da cui prende il nome, possa diventare questa volta una realtà, sull’onda dell’emergenza creata dalla crisi del debito sovrano in Europa. Nell’incontro bilaterale di martedì Angela Merkel e Nicolas Sarkozy hanno detto che per loro è una «priorità assoluta». Ieri un comunicato del ministro dell’Economia francese Francois Baroin ha annunciato che il progetto è già allo studio con il ministero delle Finanze tedesche. E che la proposta franco-tedesca sarà pronta per l’inizio di settembre. Entità del prelievo, base imponibile e modalità di applicazione, tutto questo diventerà a quel punto chiaro. Nell’attesa le società di Borsa tremano.

I gestori temono infatti il forte ridimensionamento delle commissioni incassate sulle transazioni, e l’annuncio di ieri che anche la Commissione Ue ripartirà alla carica in tempi rapidi con una sua proposta aumenta le preoccupazioni. Il presidente Josè Barroso e il commissario Ue agli Affari economici Olli Rehn sono forti sostenitori della Tobin tax. E mesi fa il Parlamento europeo aveva avviato una serie di audizioni per valutarne la fattibilità. Ma poi non se ne è fatto nulla, anche per le obiezioni avanzate dal presidente della Bce, Jean-Claude Trichet. Il banchiere centrale dell’euro aveva infatti messo in guardia dal rischio di fuga di capitali verso altre piazze, se la tassa sulle transazioni fosse stata applicata solo in Europa. Con lo stesso argomento ieri Londra ha avvertito di essere disponibile a discutere di Tobin Tax solo se ci sarà dietro un accordo tra tutte le piazze finanziarie del mondo. La Gran Bretagna difende la City e mette le mani avanti.

«Qualsiasi tassa sulle transazioni finanziarie deve essere applicata a livello mondiale – ha detto un portavoce del governo britannico – altrimenti chi è interessato alle transazioni si sposterà verso quei Paesi che non la applicano». Deutsche Boerse e la Federazione delle banche tedesche hanno detto no alla proposta della loro Cancelliera. In un comunicato hanno sostenuto che una Tobin Tax solo in Europa metterebbe a rischio la sicurezza dei mercati finanziari perché «renderebbe più conveniente investire su piazze e prodotti finanziari non regolati». Sarebbe quindi «inadeguata ad impedire le transazioni speculative» e farebbe «migrare gli investimenti verso altri centri finanziari».

L’associazione delle banche d’affari europee, Afme, cui aderiscono anche le italiane Banca Imi e Unicredit, ha invece rilevato che la tassa sulle transazioni finanziarie distorcerebbe i mercati innalzando i costi, e «potrebbe essere un freno alla crescita economica». Un altro segnale dell’intenzione della Ue di accelerare viene dalla serie di audizioni programmate per il 29 dal Parlamento Ue. Saranno sentiti Trichet e Rehn, e sono stati già contattati anche Mario Draghi e il presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Junker. Con i suoi interventi a sostegno dei titoli di Stato Ue la Bce è riuscita a far ripiegare lo spread tra Btp e bund tedesco. Ancora ieri ha chiuso sotto i 270 punti, nonostante i massicci acquisti di titoli tedeschi, investimento rifugio in questa fase di incertezza. Il rendimento del decennale italiano è sceso in chiusura intorno al 4,95%. In Europa Piazza Affari è stata la Borsa che è andata meglio, con il Mib in rialzo dell’1,27% e l’All Share su dell’1,19%. di Rossella Lama

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis