ultime notizie:

Tensioni a Pomigliano contro i licenziamenti

Fiat

Fiat

Tensioni e proteste dei Cobas ieri a Pomigliano d’Arco ieri, alla vigilia della ripresa produttiva dello stabilimento del gruppo Fiat prevista per domani. La giornata è iniziata con le prime manifestazioni davanti alla sede della Uilm e di fronte a una filiale del Banco di Napoli prese di mira da un lancio di uova piene di vernice rossa. Subito dopo è stato solo l’intervento della polizia a bloccare il tentativo di occupazione del casello autostradale dell’A16 Napoli-Bari. Tutto questo tra slogan contro l’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, e contro il Ministro del lavoro, Elsa Fornero, per i 19 licenziamenti annunciati da Fiat e le mancate assunzioni dei cassintegrati. «Una pagliacciata» per il segretario regionale della Uilm, Crescenzo Auriemma: «Non è lanciando le uova», dice il segretario, «che si risolvono i problemi». Intanto domani torneranno al lavoro i 2.146 operai assunti finora dalla newco. Ma le proteste non sono finite. Già nei prossimi giorni, mercoledì, è prevista una manifestazione organizzata dalla Fiom alla quale prenderanno parte, al fianco del segretario generale Maurizio Landini, anche Antonio Di Pietro e Nichi Vendola. Domani, invece, sarà Massimo D’Alema a incontrare gli operai con i vertici locali del Pd. «A Pomigliano è stata compiuta una discriminazione inaccettabile», sostiene l’ex ministro Cesare Damiano, responsabile Lavoro del Pd, «Marchionne continua sulla strada sbagliata». Pier Luigi Bersani, invece, auspica un intervento del Governo. «Bisogna tornare ad occuparsi di politica industriale», dice. «e se fossi nel Governo chiamerei Marchionne e mi farei spiegare come mai i piani sono cambiati».

Lascia un commento alla notizia


notizie pomigliano

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis