ultime notizie:

Retribuzioni ferme a luglio, +1,7% in un anno

Elio Lannutti

Elio Lannutti

Le retribuzioni contrattuali orarie continuano a restare ferme nel confronto mensile, registrando a luglio una variazione nulla rispetto a giugno, mentre segnano un incremento dell’1,7% rispetto a luglio 2010. Così l’Istat che ricorda come l’inflazione a luglio si sia attestata al +2,7% annuo. Il rialzo tendenziale delle retribuzione rimane, dunque, inferiore a quello dei prezzi al consumo. A fronte di un aumento tendenziale medio delle retribuzioni pari all’1,7%, i settori che presentano gli incrementi più elevati sono: militari-difesa (3,7%), forze dell’ordine (3,5%) e attività dei vigili del fuoco (3,1%). Si registrano, invece, variazioni nulle per ministeri, regioni e autonomie locali, servizio sanitario nazionale e scuola,in conseguenza del blocco della contrattazione nella Pubblica amministrazione. A luglio, sottolinea inoltre il nostro istituto di statistica, sono stati rinnovati due accordi riguardanti i dipendenti delle aziende municipalizzate del servizio smaltimento rifiuti ed i giornalisti. Nessun accordo è scaduto nel mese.

Presa di posizione netta da parte di Federconsumatori e Adusbef che giudicano «gravissimo» il dato Istat relativo al mese di luglio. Si tratta, dicono, di «un andamento estremamente preoccupante, a maggior ragione alla luce della corsa inarrestabile dei prezzi e delle tariffe» che, ribadiscono sulla base di proprie stime, «nel 2011 determinerà una vera e propria stangata di 1.521 euro». Tutto questo «non può che innescare una continua contrazione del potere di acquisto delle famiglie», i cui conti «sono sempre più in rosso», testimoniata anche dal continuo «crollo dei consumi, persino nel settore alimentare». Alla luce di ciò i presidenti delle due associazioni dei consumatori, Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, chiedono «il blocco immediato» dei prezzi e delle tariffe, oltre all’avvio di verifiche contro le speculazioni. Secondo l’Ugl «l’andamento statico delle retribuzioni e il loro incremento inferiore al tasso d’inflazione sono certamente influenzati dal mancato rinnovo di molti contratti, in cui il peso negativo maggiore è costituito dal settore pubblico impiego».

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis