ultime notizie:

Pressing di Monti sullo scudo anti-spread

Mario Monti

Mario Monti

Monti preme a Bruxelles per concretizzare le decisioni del Vertice di fine giugno. L’obiettivo è che il fondo salva stati Efsf-Esm possa essere usato sia per ricapitalizzare direttamente le banche che per acquistare bond dei paesi sotto speculazione e fare calare il differenziale sui rendimenti. Resta l’opposizione dell’Olanda e della Finlandia, e le borse rimangono caute. Ieri sera nuovi spiragli dal confronto tra i ministri delle finanze a Bruxelles: la discussione sullo scudo, secondo fonti italiane, «è andata bene». La decisione sul salvataggio delle banche spagnole è rinviata a un Eurogruppo straordinario il 20 luglio, quella su nuovi aiuti alla Grecia e a Cipro a dopo l’estate, mentre per chiarire i dettagli dell’intesa di fine giugno servirà un summit entro fine mese. Vola, intanto, lo spread Btp-Bund, che chiude a 475 punti.

Differenziali Btp-Bund. Al Vertice europeo del 28 e 29 giugno, i leader della zona euro avevano promesso di usare «in modo flessibile ed efficace» i Fondi salva-stati per aiutare i paesi che hanno realizzato progressi importanti sul fronte del risanamento dei conti e delle riforme strutturali, ma che continuano a subire la pressione dei mercati. In sostanza, per abbassare i tassi di interesse sul debito di Italia e Spagna, i Fondi salva-Stati EFSF e ESM potranno comprare obbligazioni sul mercato primario e secondario dei bond. Ma sullo scudo anti-spread pesano le divergenze tra i ministri delle Finanze della zona euro. Finlandia e Olanda hanno minacciato un veto, mentre dalla Germania arrivano segnali contrastanti. Sul coinvolgimento del Fondo Monetario Internazionale e il monitoraggio della Troika è ancora battaglia. Altro elemento di divisione sono i parametri per considerare la differenza di rendimento con i titoli pubblici tedeschi come «eccessivo», innescando l’intervento del Fondo salva-Stati: l’Italia vorrebbe acquisti automatici una volta superati i 300 punti di spread sui Bund tedeschi, ma diversi paesi si oppongono a questo meccanismo. Ma il problema maggiore rischiano di essere le risorse per gli acquisti di obbligazioni: i 500 miliardi dell’ESM potrebbero non bastare nel lungo periodo e alcuni invocano un coinvolgimento della Banca centrale europea. L’Italia si è comunque assicurata che non ci saranno condizioni aggiuntive: per attivare lo scudo anti-spread basterà rispettare il Patto di stabilità e le raccomandazioni della Commissione nell’ambito del semestre europeo.

Le banche. Per rompere il circolo vizioso tra banche e debito sovrano, i leader europei hanno trovato un accordo per permettere al Fondo salva-Stati ESM di ricapitalizzare direttamente le banche, evitando così di aggravare la situazione di bilancio della Spagna. Secondo un audit indipendente, a Madrid servono 62 miliardi per ricapitalizzare il settore bancario e l’Eurogruppo ha promesso fino a 100 miliardi di aiuti. Ma per implementare l’accordo raggiunto al Vertice europeo potrebbero essere necessari diversi mesi. In cambio degli aiuti diretti alle banche, la Germania ha ottenuto che la sorveglianza sulle principali banche della zona euro sia trasferita dalle autorità nazionali alla Banca centrale europea. La Commissione presenterà le sue proposte dopo l’estate. Poi ci vorranno alcuni mesi di trattative tra Europarlamento e governi nazionali. L’assegnazione di una supervisione bancaria europea alla Bce «non è un piccolo accordo» e «richiederà tempo», ha detto ieri il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble. La ricapitalizzazione diretta delle banche potrebbe così slittare al 2013. Per la realizzazione di una «unione bancaria» – con un fondo di risoluzione delle crisi bancarie e una garanzia comune dei depositi – servirà ancora più tempo. L’Eurogruppo è diviso anche sulle garanzie che la Spagna dovrà dare in cambio della ricapitalizzazione diretta: la Germania ritiene che Madrid dovrà essere responsabile per gli aiuti alle banche, mentre per la Commissione «non è necessario» perché verrebbe meno il principio di rompere il legame tra banche e debito sovrano.

Lascia un commento alla notizia

olivia munn playboy pictures the fappening kate upton morena baccarin nude photo gisele bündchen salena gomez nude upskirt gif nude pictures of amber rose chloë grace moretz upskirt katy perry nude photoshoot sara mills nude diora baird nude celebs undressing 2014 genç nudist gör tumbir bikini boob bounce kirstie alley nude anna kendrick nude isidora goreshter boobs bianca haase nude gif britney spear bottomless carrie fisher tits

ultime notizie da bruxelles

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis