ultime notizie:

Non chiudo stabilimenti, fusione nel 2014

Sergio Marchionne

Sergio Marchionne

Fusione con Chryler nel 2014, nessuna intenzione di chiudere stabilimenti in Italia, piena occupazione nel più breve tempo possibile. Sergio Marchionne fissa tre impegni a conclusione della “Repubblica delle idee” dedicata al Lavoro, a Torino. L’amministratore delegato della Fiat ribadisce: «Grazie alla strategia che abbiamo scelto, non chiuderemo stabilimenti. La nostra forza internazionale aiuta la Fiat italiana». E aggiunge: «Riporteremo a casa tutti i lavoratori, ho preso questo impegno. Lo faremo anche prima dei tre-quattro anni previsti».
Scintille, invece, con Maurizio Landini. Al segretario generale della Fiom, che dallo stesso palco lo aveva invitato ad aprire un tavolo di confronto, Marchionne replica: «Io con i sindacati ci discuto sempre. Se Landini non è a quel tavolo e vuole tornarci, faccia pace con gli altri sindacati. Gli consiglierei di trovare un metodo per collaborare con gli altri e di presentarsi in maniera compatta, conviene a tutti». Immediata, la replica di Landini: «Attacca tutto quello che non può comprare, la Volkswagen e la Fiom. Le sue parole confermano che qualche problema con la democrazia ce l’ha». Marchionne ha poi tenuto a precisare che la Punto continuerà a essere prodotta nello stabilimento di Melfi («stamattina ho controllato, la facciamo sempre lì») e ha definito «l’errore più grande» della sua carriera in Fiat aver annunciato Fabbrica Italia, «un’imbecillaggine eccezionale». © M. Lan.

Lascia un commento alla notizia


fiatnews, fiat melfi ultime notizie

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis