ultime notizie:

Manovra Monti, spariscono le pensioni di anzianità

Pensione di anzianità

Pensione di anzianità

Se il concetto di equità significa attenzione a colpire nel suo complesso la composizione sociale del Paese, allora in qualche modo ci siamo. Sono stati richiesti sacrifici al mondo dei pensionati e più in generale del lavoro salariato. In questo senso il passaggio più importante è il passaggio al sistema contributivo, unito all’aumento dell’età pensionabile ed al ridotto adeguamento all’inflazione. In questo senso c’è una dimensione di massa, sono coinvolti operai, impiegati, dipendenti pubblici. Poi è stata inserita una certa attenzione al riequilibrio verso i ceti deboli, ad esempio prevedendo che venisse dai fondi scudati la copertura per la parziale rivalutazione delle pensioni.

Dal 1° gennaio 2012 entra in vigore la riforma delle pensioni con un passaggio al sistema contributivo (pro rata per chi ha iniziato a lavorare prima del 1996) L’età pensionabile per gli uomini 66 anni di età per la vecchiaia (66 e 6 mesi per gli autonomi), 42 anni di contributi per la pensione anticipata e per le donne pensione di vecchiaia a 62 anni (62 e 6 mesi per le autonome) poi 66 anni per la vecchiaia dal 2018, 41 anni di contributi per la pensione anticipata. Vengono introdotte penalizzazioni per chi vuole uscire prima di aver raggiunto il requisito contributivo minimo. Ciambella di salvataggio per le situazioni di crisi e di mobilità: sono comunque garantite 50.000 pensioni anticipate per chi aveva maturato i requisiti in base al vecchio sistema entro il 31 dicembre di quest’anno. La finestra di uscita sarà flessibile, fino ai 70 anni già previsti dalle riforme precedenti. Eliminati o fortemente ridimensionati i privilegi di alcune categorie rispetto ad altre: aumentano le aliquote contributive per gli autonomi e per chi lavora in agricoltura. Arriva anche un contributo di solidarietà per equilibrare le pensioni più deboli. Congelate le rivalutazioni per tutte le pensioni: si salvano soltanto gli assegni sociali (467,42 euro) e quelli pari al doppio del minimo che materranno al 100% l’adeguamento all’inflazione sia nel 2012 che nel 2013.

Il ceto medio è stato toccato in modo fondamentale sulla casa, che è al centro di questa manovra, pur con alcuni segnali diversi quali la tassazione di aerei e barche. Ma certo la casa di abitazione è il sogno dell’Italietta. Ed anche i tagli al welfare dei Comuni, che poi si potranno trasformare in nuove tasse locali, alla fine graveranno sul ceto medio. Per la famiglia valgono le considerazioni fatte sul ceto medio e su categorie come quelle di operai e impiegati. È vero che c’è stata molta precisione nella distribuzione dei sacrifici, ma l’impostazione è più incerta per quel che riguarda la crescita. Inoltre c’è un grande interrogativo che resta ed è quello che riguarda proprio l’equità. Non dimentichiamo che circa il 10 per cento delle famiglie detiene il 50 per cento della ricchezza. Insomma il tema della diseguaglianza resta aperto visto che «La manovra “salva-Italia” peserà sulle famiglie italiane con un importo medio pari a 635 euro. Se teniamo conto anche delle manovre estive elaborate dal precedente governo Berlusconi, l’importo complessivo che graverà sulle famiglie italiane, raggiungerà, nel quadriennio 2011-2014, i 6.400 euro».

Lascia un commento alla notizia


pensioni ultima ora, pensione di anzianità monti, pensionamento flessibile per chi ha iniziato a lavorare dal 1996, anzianità, pensione di anzianità riforma monti, pensioni dipendenti pubblici monti, pensione anticipata manovra monti, penalizzazione pensione anticipata manovra monti, pensione anticipata per le donne, pensioni dipendenti pubblici manovra monti, pensioni di anzianita manovra monti, pensioni di anzianita\ manovra monti, pensione anticipata monti, penalizzazioni pensioni anticipate, Ultime sulle Pensioni Dipendenti Pubblici, pensioni anticipate manovra monti

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis