ultime notizie:

L’estero ha venduto a luglio 21 miliardi di Btp e Bot

Franco Bruni

Franco Bruni

Gli effetti della crisi del debito sovrano si vedono nei numeri della bilancia dei pagamenti. A luglio il saldo tra nuove sottoscrizioni di titoli di Stato e vendite è negativo. L’estero ne ha venduti per 21 miliardi. Secondo i dati diffusi ieri dalla Banca d’Italia i disinvestimenti di portafoglio di Btp degli investitori esteri hanno superato i 15 miliardi. Nei due mesi precedenti invece il saldo era stato positivo con un fortissimo interesse da parte degli stranieri. Ad agosto la sfiducia ha colpito anche i titoli a breve termine come i Bot, con vendite per 5,7 miliardi. «L’estero ha venduto e chi ha comprato sono le banche italiane e la Banca d’Italia» spiega a Radiocor Franco Bruni docente di Teoria e politica monetaria internazionale all’Università Bocconi. Luglio ha quindi anticipato il fenomeno che potrebbe essersi accentuato ad agosto, quando le tensioni sono aumentate e gli spread di rendimento dei titoli di Stato italiani nei confronti dei bund tedeschi hanno toccato i nuovi record dalla nascita dell’euro.

Intanto gli analisti fanno i conti degli effetti della nuova aliquota unica al 20% sulle rendite finanziarie, introdotta con la manovra. Ad eccezione degli interessi maturati sui titoli di Stato, che continueranno ad essere tassati al 12,5%, tutte le altre rendite saranno allineate al 20%, compresi i conti di deposito che prima scontavano una tassazione al 27%. Il maggiori risparmio fiscale si realizzerà quindi sui depositi. E sui titoli di Stato che continueranno a beneficiare dell’aliquota 12,5%. Ovviamente però solo se arriveranno a scadenza, perché chi li venderà prima pagherà il 20%, in quanto i proventi saranno assimilati ai capital gain.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis