ultime notizie:

L’economia mondiale cresce poco, azioni decise

Christine Lagarde

Christine Lagarde

L’economia mondiale cresce poco, e i rischi stanno aumentando. Con forza Christine Lagarde, direttore generale dell’Fmi, dice che «non c’è più tempo», che «dobbiamo agire adesso perchè gli sviluppi di questa estate indicano che siamo in una nuova fase pericolosa e rischiamo di vedere la fragile ripresa deragliare». Un allarme condiviso con i governatori delle banche centrali riuniti nel consueto summit annuale internazionale a Jackson Hole, ospiti del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke. La crisi del 2008-2009 ha lasciato una pesante eredità sui debiti pubblici dei paesi industrializzati: sono cresciuti in media del 30% rispetto al prodotto interno lordo. «Ai mercati non piace l’alto debito pubblico, ma non piace nemmeno una crescita economica bassa o negativa», ha detto Lagarde. Il risanamento dei conti quindi non può essere l’unico obiettivo dei governi. «Le politiche macroeconomiche devono sostenere la crescita e la politica monetaria deve restare fortemente accomodante». Quindi, per il momento niente aumento dei tassi di interesse.

Rispetto agli Usa l’Europa ha un problema in più. «C’è bisogno di un’azione urgente e decisa per rimuovere le incertezze sulle banche e sui debiti sovrani». Tre i passi che i suoi ex colleghi -fino a giugno la francese Lagarde era ministro delle Finanze- devono fare subito per riconquistare la fiducia dei mercati: riportare a livelli sostenibili i debiti pubblici, ricapitalizzare le banche, e fare in modo che l’Europa parli con una voce sola «senza equivoci e incertezze sulla direzione da prendere».

Secondo quanto riferisce la Casa Bianca, dell’urgenza di rilanciare la ripresa economica a livello mondiale e creare nuovi posti di lavoro con iniziative concrete anche attraverso il G20, hanno parlato nel corso di una telefonata anche il presidente Obama e la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Al vertice nel Wyoming ha partecipato anche il presidente della Bce, Jean-Claude Trichet. Ha insistito sulla necessità di attuare riforme strutturali per «una crescita forte». E, per la responsabilità che direttamente gli compete, ha chiarito che la Bce «valuterà caso per caso» l’uso di misure non standard da adottare. «Devono essere commisurate al livello di malfunzionamento dei mercati finanziari». Niente insomma è automatico. Nemmeno i massicci acquisti di Btp italiani e spagnoli che in queste settimane la Bce sta affettuando per contenere la speculazione. Il sostegno durerà finché si tratterà di correggere percezioni sbagliate dei mercati. Chiaro il messaggio ai governanti. di R. La.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis