ultime notizie:

Intesa Sanpaolo prende le misure alla crisi

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo a prova di crisi. Chiude i conti dei primi sei mesi con un utile netto a 1,4 miliardi, in calo del 17% rispetto all’anno scorso. Ma il risultato normalizzato, approvato ieri dal consiglio di gestione riunitosi a Milano, senza cioè considerare le partite non ricorrenti (tra cui i 272 milioni di plusvalenza sulla cessione della quota di Prada, i 154 milioni su Findomestic, e i 132 milioni di oneri legati alla svalutazione di Telco), è invece salito del 6,7%. «Malgrado una situazione di mercato non favorevole, anche in questo primo semestre abbiamo raggiunto risultati solidi e in linea con gli obiettivi delineati nel piano», ha spiegato Corrado Passera, consigliere delegato durante la conference call con gli analisti in cui ha sottolineato come «liquidità, solidità e redditività sostenibile rimangono i nostri valori chiave di lungo termine, e continuiamo a perseguirli anche se ciò comporta qualche sacrificio nel breve termine».

Passera ha chiarito come il gruppo «non ha collocato bond di terzi, ha soddisfatto le esigenze di funding anticipatamente, ha ulteriormente diminuito le attività di trading e ha mantenuto un atteggiamento attento nell’aumento degli impieghi». I coefficienti patrimoniali a giugno erano pari al 10,2% per il core tier 1 ratio (dal 7,9% al 31 dicembre 2010) e all’11,8% per il tier 1 ratio (dal 9,4%). I coefficienti, che beneficiano del recente aumento di capitale da 5 miliardi di euro, pongono la banca «nel rispetto già ad oggi del requisito di liquidità previsto da Basilea 3». Il risultato corrente al lordo delle imposte a giugno si è attestato a 2,6 miliardi, in crescita del 33,4% così come il risultato della gestione operativa è cresciuto del 12,4% a 4,191 miliardi.

I proventi netti operativi sono ugualmente saliti del 5,6% a 8,678 miliardi e gli oneri operativi sono scesi appena dello 0,2% a 4,497 miliardi. «Finchè il mondo non è chiaro di nuovo», ha detto Passera rispondendo a un analista «non è tempo per acquisizioni anche se teniamo gli occhi aperti e guardiamo ogni opportunità». Il banchiere ha sottolineato che «il prezzo per cui siamo disponibili ad acquisizioni è sceso. Siamo stati severi nel passato e lo saremo ancora di più in futuro». Significativi i dati dello stato patrimoniale: la raccolta diretta nei sei mesi ha raggiunto 414 miliardi, i crediti a clientela 372 miliardi. La fiducia del top management sulla solidità della banca è dimostrata dall’acquisto fatto da Passera e dai due direttori generali Marco Morelli (vicario) e Gaetano Miccichè di titoli Intesa per un controvalore di 500 mila euro a testa. «Al potenziale della nostra banca ci crediamo veramente», ha spiegato il numero uno operativo che sempre a domanda, ha confermato il piano di riordino del gruppo che ridurrà il numero delle banche controllate da 22 a 15 mediante alcune fusioni in Umbria, Marche e Lazio. Passera ha inoltre fornito alcuni dati rassicuranti in relazione all’attuale drammattica fase di mercato: a luglio il gruppo disponeva di 80 miliardi di liquidità.

Scorrendo o risultati delle varie aree du business si conferma il calo della redditività della Banca dei Territori: a giugno l’utile è sceso del 21,8% a 356 milioni con un risultato corrente al lordo delle imposte sempre in discesa dell’8,7% a 922 milioni. Il public finance, l’attività di finanziamento al mondo delle infrastrutture su cui opera Biis ha registrato profitti semestrali di 78 milioni. Positivo l’andamento della divisione banche estere con un utile di metà anno di 214 milioni, in crescita del 2,9%.

Intesa prevede per l’intero 2011 una ripresa dei ricavi, un contenimento dei costi operativi e una riduzione del costo del cattivo credito. La borsa ha apprezzato i conti: il titolo è stato il più acquistato di piazza Affari dove ha chiuso in rialzo del 5,61% a 1,299 euro.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis