ultime notizie:

Eni avvia gli impianti per produrre in Kashagan

Kashagan

Kashagan

La North Caspian Operating Company (NCOC), il consorzio di cui fa parte il gruppo Eni, ha completato gli impianti necessari per la produzione iniziale in Kashagan, che scatterà in ottobre segnando così il vero fischio d’inizio del progetto. Lo comunica una nota diffusa in occasione della visita all’impianto del Presidente della repubblica del Kazakhstan, Nursultan Nazarbayev, e del primo ministro britannico, David Cameron. Lo start-up di Kashagan consisterà in una lunga sequenza di tappe progressive. Nel corso del 2013/14, la produzione sarà gradualmente aumentata fino alla capacità di progettazione di 180.000 barili/giorno nel primo stadio ai 370.000 barili/giorno nel secondo stadio. Ma Kashagan e i campi limitrofi nel Mar Caspio del Nord detengono riserve stimate in circa 35 miliardi di barili di olio sul posto e i progetti di sviluppo futuri dimostrano il potenziale di significativo incremento dei volumi di produzione nonostante le condizioni climatiche difficilissime. Il contributo del giacimento farà dunque salire nel tempo la produzione mondiale di petrolio sulla quale sta già impattando il boom della produzione Usa di shale oil con l’immissione sul mercato di 7,4 milioni di barili/giorno nel 2013, destinati a crescere nei prossimi anni. I prezzi ne stanno già risentendo, rileva il Wall Street Journal, con la riduzione del divario tra Brent e Wti. Nelle previsioni di Leonardo Maugeri («The shale oil boom, a U.S. Phenomenon») nei prossimi anni i prezzi potrebbero ridimensionarsi tra 85 e 65 dollari al barile.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis