ultime notizie:

Decreto pagamento debiti della Pa alle imprese

Attilio Befera

Attilio Befera

Allentamento del patto di stabilità interno, anticipazioni di Tesoreria agli enti indebitati, compensazioni tra crediti e debiti fiscali delle imprese, incremento dei rimborsi Iva, emissione di Bot riservata alle banche: è un insieme di strumenti, quello previsto dal decreto approvato ieri, che consentirà alle Pubbliche amministrazioni di pagare entro 12 mesi i primi 40 miliardi di debiti accumulati nei confronti delle imprese ma anche di saldare, dal 2014 in poi, gli ulteriori 50 miliardi che rimangono in attesa. Al conteggio iniziale dei 40 miliardi si sono aggiunti, per quest’anno, 2 miliardi di compensazioni tra i crediti vantati dalle aziende e i debiti che queste hanno nei confronti del fisco. Nel pacchetto invece sono inclusi 6,5 miliardi di maggiori rimborsi di imposte (soprattutto Iva), aggiuntivi rispetto agli 11 miliardi annunciati dal direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera, pochi giorni fa. È confermata innanzitutto la ripartizione, 20 miliardi per il 2013 e altri 20 per il 2014, delle somme che saranno messe a disposizione di Regioni, Comuni, Province e delle amministrazioni statali aumentando il debito pubblico. Ma è anche confermata la volontà di erogare l’intera cifra nell’arco dei prossimi 12 mesi.

Possono già scattare i pagamenti. Se verrà confermata per domani la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale, saranno immediatamente eseguibili i pagamenti da parte degli enti locali utilizzando la metà delle disponibilità di cassa. A quanto ammontano? Il Tesoro le stima in 14 miliardi. In ogni caso nei primi 20 giorni – come ha detto il ministro Grilli nella conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri – il governo garantisce il pagamento di debiti per una cifra non superiore ai 2,3 miliardi. Lo stesso ministro ha precisato che per questa somma non sarà necessario aspettare il riparto.

Parte la richiesta per i fondi del Tesoro. A fine mese scatta la seconda fase: il 30 aprile è la data entro la quale Comuni e Province presentano la richiesta al Mef indicando quali spazi hanno disponibili e qauli richieste intendono presentare al Fondo del ministero Economia. Il Fondo, al quale possono accedere anche le Regioni, ha una disponibilità di 26 miliardi. Saranno utilizzati per concedere dei prestiti trentennali alle amministrazioni che dovranno presentare appositi piani di rientro. Siccome le somme non basteranno a pagare i debiti accumulati, si procederà con una ripartizione. Il Tesoro risponderà entro il 15 maggio.

Al via la nuova fase di trasferimenti. Alla fine di maggio gli enti territoriali, oramai a conoscenza degli importi di cui dispongono, dovranno comunicare alle imprese creditrici il piano dei pagamenti, in base all’ordine cronologico delle fatture. Ciò dovrà avvenire entro il 30 giugno, anche tramite posta elettronica, con l’indicazione dell’importo e della data entro la quale provvederanno ai pagamenti. Le imprese avranno così la percezione chiara di quando e come riceveranno gli importi. L’omessa comunicazione da parte delle amministrazioni «rileva ai fini della responsabilità per danno erariale a carico del responsabile dell’ufficio competente».

Si chiude il censimento dei debiti della Pa. Con la terza fase si deve completare il censimento dei debiti delle amministrazioni pubbliche. Le amministrazioni dovranno fare una verifica e controllare tutti i crediti scaduti al 31 dicembre 2012. Anche le banche dovranno verificare l’ammontare dei crediti che sono stati loro ceduti con la precedente procedura di rimborso. Solo così si potranno valutare le ulteriori tranche di rimborso. Infine il 15 ottobre, dopo il check up dei debiti, il governo con la prossima legge di stabilità, definirà le modalità di rimborso delle tranche successive, anche attraverso l’emissione di specifici titoli di Stato. I rimborsi diventano così effettivi. Ovviamente questi pagamenti scattano dal 2014.

Lascia un commento alla notizia

sigourney weaver naked charlotte mckinney the fappening maria menounos nipple slip kelly cunningham nude ava lange nude ana ayora nude megan fox vigina heather morris nude leaked photos kaley cuoco in a thong jemma lucy nude taylor marie hill nude emma roberts pussy demi lovato the fappening pornstar ruby johansson christa miller nude naked tied malin åkerman nude lindsay pelas nude photos amy adams fappening paige wwe leaked nude

ultime notizie iva, ultime iva

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis