ultime notizie:

Decreto liberalizzazioni, tariffe RC auto basse

RC auto

RC auto

Lo aveva chiesto il presidente dell’Isvap, Giancarlo Giannini. E il Senato non solo lo ha accontentato, ma è andato anche oltre. Ora infatti è stato introdotto uno sconto automatico per gli automobilisti virtuosi. Non è l’unica novità in materia di Rc auto contenuta nel decreto sulle liberalizzazioni. Rimborsi più rapidi, meccanismi antifrode, sanzioni più severe per i furbi, sono alcune delle altre misure in arrivo e che dovranno essere confermate alla Camera.

Il bonus-malus. Da tempo si è trasformato in una sota di malus-malus. E che fosse necessaria una riforma sia l’Isvap e l’Antitrust lo dicono da molto tempo. Ora è passata una diminuzione del premio che «si applica automaticamente nella misura preventivamente quantificata in rapporto alla classe di appartenenza». Come si sa le classi sono 14 e a mano a mano che si evitano incidenti si scala dalla più alta vero la più bassa, la migliore. Tuttavia, molte assicurazioni hanno adottato delle sottoclassi con penalizzazioni diverse tra una compagnia e l’altra e ciò ha finito per provocare delle distorsioni. E così la modifica approvata (Sangalli-Fioroni, Pd) forza un po’ la situazione ma va nella direzione auspicata da Giannini che chiedeva, in sostanza, una riforma del bonus-malus. Inoltre chi finisce in classe 1, la migliore, dovrà avere un’identico prezzo a Milano come a Palermo (Pontone-Spadoni, Pdl)

Danni. Non solo, i risarcimenti per furto e incendio dell’auto saranno più rapidi perché le assicurazioni non potranno più condizionarli al certificato di chiusa inchiesta a meno che non sia in corso un procedimento giudiziario per frode.

Frodi. Se governo e parlamento hanno tenuto duro sulle misure che costringono le assicurazioni ad una maggiore efficienza e, si spera, a ridurre in prospettiva i prezzi agli assicurati, molto è stato concesso alle compagnie sul lato del recupero delle frodi. L’Rc auto è aumentata (dati Istat riportati dall’Ania) circa il doppio dell’inflazione nel 2011 (+5,3% contro il 2,7% del carovita). Nel 2010 invece il balzo è stato del 7,2% contro l’1,5% dell’indice generale dei prezzi. Il trend è stato di poco inferiore all’inflazione nel 2007 e 2008. Buona parte di questo gap, ha sostenuto l’Ania, è imputabile al fenomeno delle frodi. «Mediamente per ogni quattro sinistri denunciati ha speigato alla commissione il presidente dell’Ania Aldo Minucci vi è un risarcimento per lesione fisica». Tradotto in numeri: un milione di presunti feriti ogni 3,5 milioni di sinistri con punte del 40% a Foggia e Taranto (quasi il doppio della media Italia: 23%). Le imprese spendono 2 miliardi per i risarcimenti e l’80% riguarda micro lesioni (1-2 punti di invalidità). Ora, da un lato l’introduzione della scatola nera (a spese delle compagnie) consentirà di seguire l’auto nei suoi spostamenti e monitorare meglio gli eventuali incidenti; dall’altro la banca dati sulle frodi e l’inasprimento delle pene (fino a 5 anni di reclusione); e soprattutto l’abolizione dei rimborsi per le microlesioni non riscontrabili (i cosiddetti colpi di frusta), tutto ciò dovrebbe stroncare gli abusi. Mancano ancora le tabelle per il calcolo dei danni gravi. Ma un sollievo sui prezzi per i consumatori adesso è legittimo attenderlo.

Contrassegno e preventivi. Il contrassegno elettronico sostituirà quello di carta. Quindi addio fotocopie taroccate esposte sul vetro. E addio evasione dell’obbligo di assicurare l’auto. In compenso l’assicuratore dovrà presentare al cliente tre diversi preventivi. Perché la norma sia efficace, occorre che siano preventivi veri. La parola spetta all’Isvap che dovrà fissare i criteri perché ciò avvenga. L’assicuratore inadempiente costava alla compagnia una multa tra 50 e 100 mila euro ma il Senato (emendamento Ghigo, Pdl) l’ha ridotta da 1.000 a 10.000 euro. © Barbara Corrao

Il testo del decreto sulle liberalizzazioni Monti con le modifiche

Lascia un commento alla notizia


chiusa inchiesta non necessaria, chiusura inchiesta non necessaria, decreto monti assicurazioni colpo di frusta, riforma monti colpo di frusta

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis