ultime notizie:

Debito pubblico, necessarie le privatizzazioni

Istituto Bruno Leoni

Istituto Bruno Leoni

Il Governo dovrebbe avviare una grande opera di «privatizzazione» in modo da non «aumentare ulteriormente lo stock di debito pubblico» e fornire, per quanto possibile, una occasione di rilancio dell’economia. A leggere così l’attuale situazione economica, invitando l’Esecutivo a compiere un percorso di privatizzazioni, è l’Istituto Bruno Leoni. «Lo Stato e gli enti locali posseggono un’infinità di attivi patrimoniali che non hanno alcuna ragione di trattenere – osserva in una nota il direttore generale dell’istituto, Alberto Mingardi – e in alcuni casi la presenza pubblica ha effetti anticoncorrenziali e dunque anti-crescita». «Per questo – aggiunge – è essenziale che il Tesoro metta mano a una riorganizzazione delle sue partecipazioni, per esempio, come ha sollecitato anche il presidente della commissione Bilancio del Senato, Lamberto Dini, partendo dalle Poste». Guardando solo agli asset di proprietà del ministero dell’Economia, spiega il rapporto, «una stima molto conservativa del potenziale gettito è di circa 200 miliardi di euro, di cui circa la metà dalle società del Tesoro e la restante parte dalle cessioni immobiliari. Il risparmio conseguibile in termini di minore spesa per interessi sarebbe dell’ordine dei 6-10 miliardi, a seconda del tasso medio di interesse a valere sul debito».

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis