ultime notizie:

Debito pubblico italiano, secondi solo alla Grecia

Debito pubblico italiano

Debito pubblico italiano

Continua a salire il debito pubblico nell’eurozona. Secondo i dati diffusi da Eurostat, nel primo trimestre ha raggiunto l’88,2% del Pil complessivo dei 17 paesi aderenti all’euro contro l’87,3% di fine 2011. Anche in Italia debito in aumento al 123,3%, secondo solo a quello della Grecia (132,4%). Così il debito pubblico italiano ha toccato un nuovo picco dopo quello storico del ’95 quando raggiunse il 120,9%. Il nostro «passivo patrimoniale» era al 120,1% a fine 2011. Debito in aumento anche nell’Europa a 27, dove è passato dall’82,5% dell’ultimo trimestre dell’anno scorso all’83,4% dei primi tre mesi di quest’anno. I prestiti effettuati a favore di Grecia, Irlanda e Portogallo hanno pesato per circa la metà dell’aumento del debito complessivo dell’Eurozona (pari a +0,9%), passando dallo 0,7% di fine 2011 all’1,2%. Per l’Italia, il cui debito è aumentato del 3,2% da un trimestre all’altro, i prestiti hanno un peso equivalente all’1,3%. Dopo Grecia e Italia, terzo debito più grande, in rapporto al Pil, è quello del Portogallo (111,7%) seguito dall’Irlanda (108,5%), dal Belgio (che supera la soglia psicologica del 100% arrivando al 101,8%).

I Paesi meno indebitati sono invece l’Estonia, con appena il 6,6%, la Bulgaria (16,7%) e il Lussemburgo (20,9%). Nel complesso il debito è aumentato in 21 Paesi europei su 27 ed è diminuito solo in sei. Il rapporto debito-pil tra l’ultimo trimestre 2011 e il primo del 2012 è cresciuto di più in Lituania (+4,0%), Portogallo (+3,8%), Spagna (+3,7%) e Belgio (+3,6%). Paradossalmente i tagli maggiori del debito, invece, sono stati registrati in Grecia, dove grazie al programma di assistenza finanziaria e al taglio forzoso sui bond posseduti dalle banche è sceso del 33,0%.

E’ utile sottolineare che secondo le valutazioni del Fondo Monetario diffuse nei giorni scorsi per il 2012 e il 2013 il deficit italiano: «rimane largamente in linea con le aspettative mentre l’aggiustamento fiscale nei prossimi due anni permetterà al governo di raggiungere un piccolo avanzo strutturale nel 2013». Quanto al debito pubblico del nostro paese, le stime dell’Fmi prevedono per il prossimo anno il picco al 126,4% del Pil: un risultato sul quale pesa anche il massiccio contributo che l’Italia si è impegnata a fornire al fondo europeo salva-Stati e che peserà il 2,5% del Pil, un valore superato solo dalla Germania, dove i contributi al fondo europeo rappresenteranno il 3 per cento del prodotto interno lordo.

Infine va detto che sale il rischio debito dell’Italia misurato dai Credit default swaps (cds) cioè l’assicurazione che pagano gli operatori professionali che investono in titoli pubblici: i cds italiani sono saliti di 30 punti base a quota 556 punti avvicinandosi al record di 575 punti toccato il primo giugno scorso. Ieri, in mattinata, i cds sul debito della Spagna sono volati al massimo storico di 634 punti.

Lascia un commento alla notizia

angelina jolienude cailin russo nude the fappening xvideos ruby johansson kira kosarin ass natalie portman nude the fappening sexy victoria levine nude kaya scodelario leaked the fappening eva mendes johanna thuresson nude daphne joy naked hannah martin nude kat denning nude bryana holly nude sara sampaio nude pics fap.fappening kirsten dunst nude leaked online danica patrick nude bella thorne fappening

debito pubblico italiano 2013

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis