ultime notizie:

Crisi in Italia, si cerca il risparmio nei discount

Offerte discount

Offerte discount

Gli italiani stringono la cinghia. E non solo in senso figurato. Perché la crisi ha messo a dieta le famiglie, costrette a spendere di meno anche per la tavola. Le ristrettezze economiche, insomma, hanno spinto gli italiani a cambiare le abitudini alimentari, tagliando i cibi e cercando il risparmio nei discount. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, commentando i dati Istat sul reddito delle famiglie nel secondo trimestre. Il potere di acquisto delle famiglie nel secondo trimestre del 2011 è diminuito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e la propensione delle famiglie al risparmio, nello stesso periodo, è calata dello 0,4%, toccando i livelli più bassi degli ultimi 11 anni (11,3%). Ma a fare le spese della crisi non sono soltanto i cibi deluxe. Nei primi sei mesi del 2011, infatti, sono precipitati anche i consumi dei prodotti di prima necessità. Il pane, ad esempio, crolla dell’8,5% e il pesce del 4,8%; la domanda di carne rossa scende del 3,2% e quella di frutta del 2,7%. Non si salva neppure la pasta, che subisce una flessione dell’1,6%. Il carrello si svuota quasi ovunque, ma pagano un prezzo più alto gli ipermercati, dove i consumi calano del 2,7 tra gennaio e luglio, mentre reggono meglio i discount, pur registrando una crescita limitata a un +0,9% nei primi sei mesi dell’anno. La carne rossa, ad esempio, si acquista sempre più negli esercizi low cost (+17,9%) e sempre meno nei negozi (-9,2%). Ad aggravare le cose, secondo la Cia, provvede l’aumento dell’Iva (+1%), che, colpendo i carburanti, inciderà anche su tutti i beni che vengono trasportati, inclusi i prodotti alimentari.

Con la crisi gli italiani rinunciano anche ai piaceri del palato, fuori casa. Conferma, Vissani?
«E’ vero, nei ristoranti c’è un calo di presenze. In questo momento di difficoltà sta a noi professionisti del settore proporre menù ad hoc, sempre di alto livello qualitativo ma con piatti meno cari, preparati con prodotti locali. Bisogna tornare a scoprire i frutti poveri della nostra terra».

Quindi conti meno salati?
«Sì, per quanto possibile. Il problema vero è che, nel tempo, la bassa e media ristorazione si sono avvicinate ai prezzi dell’alta».

Una cenetta casalinga, senza spendere troppo?
«Evitare i cibi in scatola e puntare sulle verdure fresche. Con poco si possono fare grandi cose, dai cannelloni farciti con gli avanzi di carne e pesce alla frittata con il pane duro e l’uva. La filosofia è il recupero del frigorifero, tutto può essere riciclato, con ottimi risultati».

Lascia un commento alla notizia

sarah hyland nude leaked nicki minaj tits mckayler maroney fappening naked wet michelle rodriguez nudep fergie leaked christina aguilera nude leak amanda cerny leaked melissa rauch leaked demi moore naked pink nude pictures kim kardashian hack nude scarlett johansson fappening monika smith nude nude mila kunis celebrity leaked videos and pics stanija dobrojevic naked naked nicki minaj minka kelly's sex tape thefappening2.so

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis