ultime notizie:

Crisi aziendale, aperti oltre 150 tavoli

Natuzzi

Natuzzi

Ha colpito tutti, quasi indistintamente. Dall’edilizia alla manifattura di divani imbottiti, dal settore degli elettrodomestici al distretto della ceramica fino alla cantieristica navale e al trasporto aereo. La crisi sta mettendo in ginocchio anche molte aziende che per anni sono state il fiore all’occhiello del made in Italy. Come la Natuzzi, l’azienda che ha portato i suoi divani in morbida pelle da Matera a New York, nelle case delle star americane. Quando va bene c’è la cassa integrazione. Quando va male c’è la chiusura. Come sta per accadere all’Alcoa. E ogni mese il numero delle aziende in crisi aumenta. Attualmente al ministero dello Sviluppo economico ci sono circa 150 tavoli aperti, per circa 180.000 lavoratori coinvolti e oltre 30.000 esuberi. Il mese scorso i tavoli erano 131 e i lavoratori interessati poco più di 163.000. L’autunno, prevedono i sindacati – si prepara ad essere molto difficile. Ecco, in sintesi, un quadro di alcune delle principali vertenze alle quali si sta cercando di dare una soluzione:

Carbosulcis. Nella miniera lavorano 480 minatori mentre altri 150 lavoratori sono impegnati nella manutenzione. Il ministero ha assicurato che la miniera non interromperà l’attività, come paventato, il 31 dicembre.

Eurallumina. La società è già chiusa (400 dipendenti diretti). Circa il 20% degli operai è impegnato comunque nella manutenzione dell’impianto mentre gli altri sono in cassa integrazione. Il nodo resta quello dei costi energetici.

Fincantieri. Il gruppo che occupa oltre 9.000 dipendenti ha circa 1.300 esuberi, ma i livelli di cassa integrazione straordinaria al momento sono più che doppi rispetto a questa cifra.

Lucchini. Chiuso ad agosto l’altoforno di Piombino per carenza di ordini. Per i 1.943 lavoratori (su 2.800) sono stati adottati contratti di solidarietà.

Merloni. La vertenza è ancora aperta dopo la cessione di tre stabilimenti all’imprenditore della Qs Group con l’impegno di riassumere 700 lavoratori (ma l’azienda ne conta 3.500). Fiat Termini Imerese. Resta ancora incerto il futuro dei circa 1.300 lavoratori dello stabilimento siciliano chiuso lo scorso dicembre dopo che è sfumata l’ipotesi di impegno da parte di Dr Motors. Difficoltà ci sono anche in altri stabilimenti del gruppo con l’annuncio di cassa integrazione per Pomigliano e Mirafiori.

Natuzzi. L’azienda che occupa 2.700 lavoratori per la produzione di salotti è in crisi e ha chiesto la cassa integrazione per 1.300 dipendenti.
Windjet. L’azienda che occupa circa 500 lavoratori ha aperto la procedura di mobilità a metà 2012. A giugno è stato firmato un accordo al Ministero del lavoro per 2 anni di cigs a zero ore per tutti i lavoratori.

Nokia/Siemens. Ha aperto al procedura di licenziamento per 445 dipendenti su 1.104 complessivamente impiegati in Italia. I licenziamenti in tutto il mondo del gruppo riguarderanno 17.000 persone entro la fine del 2013.

Lascia un commento alla notizia

jennifer lawrence nude icloud pics misty may treanor leaked bryana holly nude isabella obregon nude riley keough topless bella thorne snapchat ass megan fox leaked naked images britney spears nude photos evan rachel wood nude chloe grace moretz pokies christina masterson nude leaked jennifer lawrence nude facial nude spooning heidi klum topless helga model gabrielle union porn photo nude psylocke jenna marbles leaked pics romee strijd nude briana evigan leaked

ultime notizie natuzzi, ultimora piombino, ultimora matera, NATUZZI ULTIME NOTIZIE, ultime Natuzzi

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis