ultime notizie:

Calcolo pagamento Imu, scadenza prima rata

Imu

Imu

Si avvicina il termine per il primo versamento relativo alla nuova imposta sugli immobili. Riguarda 17,5 milioni di italiani proprietari di case. Atteso un incasso di cric a 10 miliardi di euro e un gettito complessivo di 21,4 miliardi che verrà ripartito tra Stato e comuni. La scadenza per il pagamento della prima rata dell’Imu è stata fissata per il 18 giugno. In tale data è stabilito il termine massimo per pagare l’acconto dell’imposta unica sugli immobili. L’anticipo del turn-over tra Ici e Imu, introdotto dal governo Monti, che fa tornare anche l’imposta sulle prime case, trova gran parte delle amministrazioni pubbliche impreparate. Per effettuare il pagamento della prima rata della nuova imposta sugli immobili, bisogna utilizzare il modello F24 disponibile in banca. Chi è in possesso di un conto online può effettuare il versamento tramite internet. Si può procedere con il pagamento telematico anche attraverso il servizio F24 Web raggiungibile dal sito dell’Agenzia delle entrate. Per procedere con la compilazione dell’F24 è necessario conoscere il codice del proprio comune e il codice tributo, dati che vengono forniti dall’Agenzia delle entrate.

Per adesso si verserà solo l’importo calcolato sulla base dell’aliquota standard, pari al 4 per mille per le abitazioni principali e al 7,6 per mille per gli altri immobili. Per la prima casa c’è uno sconto di 200 euro, cui vanno sommati 50 euro per ogni figlio di età inferiore ai 26 anni, purché viva e risieda nell’abitazione, per un totale complessivo di 600 euro. I comuni possono decidere di aumentare o diminuire l’aliquota di 0,2 punti ed estendere le agevolazioni sulla prima casa agli anziani e disabili, che hanno spostato la residenza nelle case di riposo o istituti sanitari, e ai cittadini italiani residenti all’estero.

In base agli incassi maturati a giugno si correggerà l’ultimo versamento, in modo tale che l’incasso effettivo sia pari a quanto stimato. Le date di scadenza per il pagamento dell’Imu sono il 16 giugno (che slitta a lunedì 18) per l’acconto, il 16 dicembre (che slitta a lunedì 17) per il saldo con conguaglio sulle rate precedenti.

I proprietari di prima casa, che necessitano di pagare in tre rate, potranno utilizzare anche la data del 16 settembre (che slitta a lunedì 17), con un versamento in tre rate pari al 33% del totale, con conguaglio a dicembre.

La nuova imposta sugli immobili andrà a sostituire la vecchia Ici, l’Irpef e le relative addizionali dovute per i redditi fondiari che riguardano gli immobili non affittati. A effettuare il pagamento dell’imposta saranno i proprietari dei fabbricati, inclusi quelli rurali se a uso abitativo e strumentale, le aree fabbricabili e i terreni (agricoli e incolti). Il tributo dovrà essere versato dai proprietari oppure dai titolari di diritto reale di usufrutto come l’ex coniuge affidatario della casa coniugale.

Per il calcolo del pagamento dell’Imu è necessario determinare prima la base imponibile, che si ottiene in base al valore catastale dell’immobile, su cui va applicata l’aliquota specifica. Il ritorno dell’imposta Imu sulla prima casa modifica anche l’applicazione del tributo, che riguarderà una sola unità immobiliare iscritta al catasto, dove risiedono e abitano il possessore e il suo nucleo familiare. Le pertinenze della prima casa potranno essere al massimo tre e comprendono: magazzini, cantine, soffitte, stalle scuderie, rimesse e tettoie.

Lascia un commento alla notizia


calcolo imu

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis