ultime notizie:

Müller direttore artistico del Roma Film Festival

Marco Müller

Marco Müller

Dopo mesi di polemiche e rinvii, Marco Müller è stato nominato nuovo direttore artistico del Festival internazionale del Film di Roma. Prende il posto di Piera Detassis. Ma non è stato stabilito il suo compenso, dopo che erano circolate voci di cifre stellari. E non poche critiche politiche sono state espresse sulla scelta del sindaco della capitale, Alemanno, sicuro che la presenza di Müller, per otto anni alla Mostra di Venezia, «apra un nuovo ciclo per la manifestazione romana». Müller, dal canto suo, vuole lasciarsi alle spalle le polemiche (le chiama fellinianamente «bella confusione»), e invita a rimboccarsi le maniche. Ha già tante idee: andare oltre «gli 11 giorni del macroevento», una Festa del cinema estiva («Roma è la città che meglio si presta»), botteghino e autorialità insieme «perché uno più uno faccia più di due», e d’altronde, ricorda, «sono io che ho reinventato la Piazza Grande di Locarno, ho sdoganato il cinema americano». Locarno, e Rotterdam, i suoi modelli di «festival delle città, per riaccendere la luce su Roma capitale del cinema». A ridimensionare le sezioni non pensa proprio: «Sarei matto a lavorare per un impoverimento del festival, penso ad arricchirlo». E poi c’è l’aspetto business: «Roma deve diventare una delle due-tre piattaforme del cinema del continente, e non penso solo all’Europa. Aiuto dei privati? Sarebbe straordinario». In cda tutto come previsto: a votare contro Andrea Mondello (Camera di Commercio) e Massimo Ghini (Provincia), astenuto Carlo Fuortes (Auditorium), a favore Michele Lo Foco (Campidoglio), Salvatore Ronghi (Regione) ma soprattutto Ferrari. E subito scoppia il caso: il buco da 1,3 milioni nel bilancio potrebbe arrivare a 2,5, una cifra da messa in liquidazione. © r.s.

Ma sull’elezione di Muller nascono dissapori all’interno della Camera di Commercio di Roma per il voto di venerdì nel quale il Cda ha votato per Marco Müller come direttore del Festival di Roma. Il presidente, Giancarlo Cremonesi, ha precisato che «sulla votazione, la Camera di Commercio, com’è tradizione, aveva dato indicazioni per l’astensione, ritenendo di non dover esprimere giudizi, come socio fondatore, sulle scelte tecniche e artistiche. Andrea Mondello dal canto suo, ha espresso, secondo coscienza, un voto contrario, in dissonanza con gli organismi statutari della stessa Camera di Commercio».

Lascia un commento alla notizia

christen press ass lena meyer-landrut leak ashley dupre nude nikki mudarris nudes natasha belle vida real desnuda jennifer love hewitt the fappening nicki minaj celebrity leaked holly peers pussy meghan flather nude meisha tate nude pics camille rowe topless miranda tillinghast nude christian serratos tits kesha cum jessica rose nude kendra sunderland nude maya kazan nude nicki minaj the fappening katy perry in panties topless

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis