ultime notizie:

Miss Italia 2011, finaliste con un body castigato

Miss Italia 2011

Miss Italia 2011

Altro che bikini: le sessanta finaliste di Miss Italia sono apparse ieri sera in tivù copertissime, un body castigato che nelle intenzioni di Patrizia Mirigliani doveva essere ancora meno sgambato (ma aggiustato per non danneggiare le piccolette). L’elogio della morigeratezza. Della sobrietà. La rivendicazione, anche, di un regolamento datato, quello che vieta alle concorrenti foto sconvenienti, ma che la patròn del concorso non intende modificare: «L’articolo resterà così com’è». Se ne può discutere, certo. E infatti ieri, per la prima delle due dirette Rai condotte da Fabrizio Frizzi, sono state invitate Raffaella Modugno e Tiziana Piergianni, due delle tre squalificate per foto osé che si rimetterebbero in posa davanti al fotografo. La terza, Alice Bellotto, già contattata per un reality televisivo, ha declinato l’invito, ma la pensa come le colleghe: «Quella norma è anacronistica». E rincara la veneziana Jennifer Milan, che fino all’ultimo ha rischiato l’eliminazione (e sarebbe stata la quarta) per una foto apparsa su Facebook dove un’altra ragazza le copriva con la mano il seno nudo: «La ragazza della porta accanto adesso lavora, fa servizi fotografici e sfilate. Volete la verità?» Come no.

Jennifer sbotta: «Qui ci sono tante altre ragazze che hanno fatto foto che potrebbero essere reputate sconvenienti, solo che adesso non se ne parla. Il motivo? Dovrebbero squalificarci tutte e tenere solo Susanna». Susanna di cognome fa Faenza, è una bella bruna arrivata a Montecatini con la fascia di Miss Marche che alla patròn ha chiesto cosa sarebbe successo se non si fosse convertita alla depilazione. Nulla, ovvio. Ma, sicura? Alla fine allo strappo della ceretta non ha ceduto ed è l’unica a esibire un polpaccio tutt’altro che glabro. A Miss Italia è così: un anno imperversa il lato B, l’anno dopo i tatuaggi, stavolta la morigeratezza.

Bigotti a Miss Italia? Alle ragazze che aspirano alle passerelle giunge il monito dell’ex top model e ora agente di modelle Brunella Casella: «Noi anticipiamo le tendenze, non ci si può dire di essere antiquati, anzi. Ma da noi niente piercing, ritocchi, seni rifatti». Per Enrico Vanzina, lo sceneggiatore e produttore tornato a far parte della giuria tecnica, queste di Miss Italia sono «le ragazze anti-Olgettina, molto per bene». Dopodiché, le provocazioni non mancano: «Se è un concorso di bellezza, allora le ragazze dovrebbero sfilare tutte nude», ha chiosato lo storico Giordano Bruno Guerri. Ma alla fine è la gara a dominare e il consueto toto-miss a imperversare. Anche se questa 72esima edizione è un po’ ridotta – appena due serate Rai – prima della diretta e del televoto girava la solita sfilza di numeri delle favorite.

Quotatissime Miss Calabria Stefania Bivone, Miss Campania Dalila Pasquariello e Miss Valle d’Aosta Alessia Cervelli. Per non dire delle curve di Valentina Cammarota, papabile per la fascia di Miss Taglia 44. Delle 60 finaliste, tra voti della giuria e del pubblico da casa, in gara ne sono rimaste 30. Intanto sono state attribuite le prime fasce: il titolo di Miss Cinema è andato alla trevigiana Mara Dall’Armellina, mentre Miss Eleganza è l’abruzzese Maria Ludovica Perissinotto. E stasera la vincitrice si prenderà la corona della Miss uscente Francesca Testasecca. © Alda Vanzan

Lascia un commento alla notizia


brunella casella

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis