ultime notizie:

Il cinema oggi appartiene alle donne

Chiara Caselli

Chiara Caselli

Largo alla passione. Anche quando è cieca e si trasforma in ossessione fino a toglierti la voglia di vivere. Ne sa qualcosa Mia Hansen-Løve, 31 anni e tre film all’attivo, regista di punta del nuovo cinema francese. Dopo Il padre dei miei figli interpretato da Chiara Caselli e premiato un po’ ovunque, Mia torna ora nelle sale con Un amore di giovinezza, distribuito in Italia da Teodora. Vagamente autobiografico (la regista, dopo una delusione giovanile, si innamorò del cineasta Olivier Assayas che ha 26 anni più di lei), il film racconta la passione di una 15enne (l’attrice Lola Créton) per un ragazzo, che a un certo punto partirà gettandola nella disperazione. Ma d’amore non si muore e sarà un uomo più anziano e carismatico a farla rivivere, offrendole anche un lavoro. Finché… «Il film analizza l’incapacità di voltar pagina e descrive il passare del tempo», dice Hansen-Løve, aspetto etereo e grande determinatezza. «Ho messo a confronto la forza di amare e di soffrire con la possibilità di tornare a vivere». Una pausa. «Ho esitato ad affrontare questo soggetto, così vicino alla mia esperienza personale. Ma sul set mi sono finalmente liberata del passato e ho scoperto qualcosa di me: per esempio, che so girare le scene erotiche. Cosa non facile quando la protagonista ha solo 15 anni…».

Al cinema, Mia è arrivata da liceale, partecipando a un casting indetto proprio da Assayas. «Ma l’attrice l’ho fatta per poco. Laureata in tedesco, mi sono cimentata come critico ai Cahiers du Cinéma. Ma trovo opprimente la solitudine della scrittura, così ho girato un corto con gli amici e ho trovato la mia vera strada». Un sorriso illumina il volto quasi ottocentesco della regista: «Per una timida come me, il set è il luogo ideale».

A proposito di cinema francese, Mia parla entusiasta di girl power: «La nuova produzione è in gran parte femminile. Anche se c’è poco in comune tra i nostri film, il cinema oggi è in mano alle donne. Ed è in ottima salute, anche se non è sempre facile girare film d’autore. Non esiste più lo spirito di gruppo che ha fatto grande la Nouvelle Vague», vero punto di riferimento estetico di Mia, che però confessa anche l’amore per i maestri italiani: Visconti, Antonioni, l’immancabile Moretti e perfino Lattuada «che ha descritto l’adolescenza con grande modernità».

Lascia un commento alla notizia


chiara caselli, chiara caselli facebook, chiara caselli attrice

the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis