ultime notizie:

Gli ex vj di MTV invadono tv, radio e cinema

Victoria Cabello

Victoria Cabello

Cos’hanno in comune Victoria Cabello, Paolo Ruffini e Alessandro Cattelan? La prossima stagione condurranno programmi di punta in tre canali diversi. Non solo. Tutti e tre provengono dalla stessa palestra televisiva, Mtv. Ex vj crescono, dunque. Victoria (Vicky) al timone di Quelli che il calcio su Raidue, Ruffini accanto a Belén Rodriguez sul palco di Colorado (Italia1) e Cattelan al timone di X Factor 5 (Sky). Ma non sono gli unici ad aver fatto carriera dopo un trascorso importante sul popolare canale televisivo. Ha debuttato mercoledì scorso, in prima serata su La7, Dottori – In prima linea, talk show informale con quattro medici alle prese con consigli ed emergenze quotidiane. Conduce Carolina Di Domenico (incinta), 32 anni, napoletana adottata da Roma, anche lei ex vj di Mtv. Restando a La7, Angela Rafanelli viene da Mtv (senza dimenticare le Iene). Conduttrice di Loveline, show piccante ereditato da Camila Raznovich, da maggio ha presentato in seconda serata Le vite degli altri, dove in ogni puntata si è calata in un’altra vita. Restando sul piccolo schermo, è in rampa di lancio anche Valeria Bilello: su Canale 5 ha ereditato Nonsolomoda da Silvia Toffanin (a sua volta subentrata a Michelle Hunziker) e in questa stagione l’artista siciliana è protagonista di due film, Ti amo troppo per dirtelo di Marco Ponti e Il giorno in più di Massimo Venier.

Anche i maschietti non se la passano male. E’ il caso di Federico Russo, toscano, 30 anni, su Radio Deejay e su Sky (sua la rubrica Goal Deejay) e tante esperienze alle spalle, da Raidue (Scalo 76) a Axn (Snaparazzi). Ancora di più ha osato fare Massimo Coppola, volto (campano) di Mtv, 39 anni, l’anno scorso passato al Festival di Venezia nell’inedita veste di regista con Hai paura del buio. Capitolo a parte per la coppia Francesco Mandelli-Fabrizio Biggio, alias I soliti idioti della surreale sit-com di Mtv. Due fenomeni talmente inarrestabili da smuovere il produttore Pietro Valsecchi – quello del Distretto di polizia – pronto a farli diventare protagonisti di un film.
Gioca un’altra partita Fabio Volo, perché in realtà la sua prima scuola è stata Le Iene. Ma è soltanto grazie a Mtv che ha staccato il biglietto della trasversalità. Tv, libri, film, radio. Il moderno tuttologo.

Camila Raznovich, lei è una veterana di Mtv, uno dei primissimi volti lanciati del canale musicale. Perché tanti ex vj hanno fatto e continuano a fare carriera?
«È l’epoca che sta cambiando, cambia la generazione. Adesso troviamo più spazio anche noi. Sì, mi ci metto pure io. I nuovi giovani sono gli ultra 30enni».
Una sorta di scuola, dunque.
«Direi proprio di sì. Le altri reti non investono nei giovani talenti, non li vedono. Anzi si è messo di investire da troppo tempo».
Mtv sta resistendo anche al web, a Facebook, a iTunes.
«Io sono fuori da sei anni, però mi sembra che ancora funzioni».
I suoi prossimi progetti?
«Dall’autunno riprendo Amore criminale su Rai3 e si sta muovendo qualcosa anche per gennaio. Ma è presto per parlarne».

Giorgia Surina, dopo Mtv, lei ha fatto «Zelig Off», «Love-Bugs», «Ris» e questa stagione anche «Un medico in famiglia».
«Eppure c’era chi diceva che i vj, fuori da Mtv, non avrebbero fatto strada. Ora qualcuno si dovrà ricredere, Mtv ci ha visto lungo».
E non solo con lei.
«È stata una rete pioniera, con tante idee, creatività e talenti, un vivaio di artisti. Penso a Pezzi o allo stesso Cattelan, mi sarei stupita a non vederlo fare X Factor».
Cosa le ha insegnato questo tipo di televisione?
«Ad apprendere velocemente, al confronto col pubblico, a stare subito davanti a platee importante, in piazze con 100mila persone».
A piccoli passi si diventa grandi.
«Io ho imparato a fare tv facendo Mtv. Sono cresciuta con la mia generazione, ci siamo tenuti per mano e non ci siamo bruciati».

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis