ultime notizie:

Festival del Cinema di Venezia 2011, una parata di star

George Clooney

George Clooney

Ressa di grandi nomi alla prossima Mostra di Venezia. Se «Le Idi di marzo», il thriller politico di George Clooney, aprirà il concorso, le indiscrezioni danno per certi i nuovi film di Polanski, Marjane Satrapi, Solondz, Cronenberg, Madonna, Crowe, Soderbergh, Philippe Garrel, Al Pacino. In pole position «Carnage» di Roman Polanski, con il quartetto Jodie Foster, Kate Winslet, Christoph Waltz e John C. Reilly nello scontro di coppie tratto dalla piece di Yasmina Reza, oltre a «A dangerous method» di David Cronenberg, con Viggo Mortensen nel ruolo di Freud. Lo svedese Tomas Alfredson (il regista di «Lasciami entrare») potrebbe portare al Lido «La talpa», da Le Carrè, mentre Madonna è in predicato per «W.E.», sulla discussa storia d’amore tra Edoardo VIII e Wallis Simpson, e il leader dei Pearl Jam, Eddi Vedder, accompagnarà la prima premiere mondiale del docu di Cameron Crowe, «Pearl Jam Twenty». Non sarà pronto quasi certamente «On the road» di Walter Salles, da Kerouac, in compenso ci sarà «Contagion», action thriller di Steven Soderbergh con Kate Winslet, Matt Damon, Jude Law, Gwyneth Paltrow e Marion Cotillard. Quasi sicuro anche «Dark horse» di Todd Solondz, storia di un bamboccione made in Usa, con Mia Farrow e Christopher Walken.

Remota l’ipotesi di avere Spielberg, che comunque non parteciperebbe con «Tintin» ma con la storia di guerra e buoni sentimenti, «War horse». Monica Bellucci sarà alla Mostra come coprotagonista con Louis Garrel di «Un etè brulant», di Philippe Garrel. Sempre per il concorso si parla di «Poulet aux prunes» di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud («Persepolis»), stavolta autori di un film dal vivo con Isabella Rossellini e Mathieu Amalric, e di «Captured» del filippino Brillante Mendoza. Papabili anche l’inglese Andrea Arnold con una nuova versione di «Cime tempestose», e un «Faust» secondo Sokurov. Mentre Al Pacino potrebbe presentare la sua nuova regia, «Wilde Salome», da Oscar Wilde naturalmente.

Grandi novità anche sul fronte italiano. Vista l’ effervescenza del nostro cinema, la Mostra irrobustisce la sezione cenerentola, Controcampo italiano, con due nuovi premi per corti e documentari. Tra i titoli già annunciati, «Scialla», esordio dello sceneggiatore Francesco Bruni; «Maternity Blues» di Fabrizio Cattani; «Qualche nuvola» di Saverio Di Biagio; «Cose dell’altro mondo» di Francesco Patierno; «Cavalli» di Michele Rho; «Tutta colpa della musica» di Ricky Tognazzi, più un settimo lungo ancora segreto. Tra i documentari, «Black Block» di Carlo A. Bachschmidt, «Pasta nera» di Alesandro Piva, «Quiproquo» di Elisabetta Sgarbi, «Andata e ritorno» di Donatella Finocchiaro.

Lascia un commento alla notizia


the fappening is a new blog-style release of the latest Fappening content. LEaked Celebrity photos kate upton nude kate upton nudeviagra vs cialis